“Stradivarius e la lutherie de Crémone” è un libro dedicato agli appassionati di musica, di storia e artigianato. Un’opera che celebra il genio di Stradivari e l’eterna bellezza degli strumenti che portano il suo nome

Il libro “Stradivarius e la lutherie de Crémone” di Jean Philippe Echard, edito dal Musèè de la musique della filarmonica di Parigi, è una profonda e avvincente esplorazione del mondo affascinante e misterioso della liuteria cremonese, con particolare attenzione alla figura iconica di Antonio Stradivari. L’autore ci guida in un viaggio attraverso i secoli, svelando i segreti dietro la creazione dei più famosi e ricercati strumenti musicali mai realizzati.

Il libro si apre con un’introduzione storica sulla città di Cremona, descrivendo l’ambiente culturale e sociale che ha permesso la nascita e lo sviluppo della liuteria. La narrazione si snoda attraverso capitoli che sono veri e propri affreschi di un’epoca, dove la precisione storica si fonde con aneddoti e curiosità. Il lettore viene trasportato nelle botteghe dove nascevano violini, viole e violoncelli, assistendo alle fasi della loro creazione, dalla scelta del legno fino alla verniciatura, passando per la scultura e l’assemblaggio.

Il cuore del libro risiede nella figura di Antonio Stradivari, il cui nome è diventato sinonimo di perfezione nella liuteria. Echard ci presenta un ritratto intimo e dettagliato di questo mastro artigiano, esplorandone la vita, il lavoro e le tecniche che hanno reso i suoi violini così distintivi e apprezzati. Aneddoti e testimonianze storiche rivelando i processi artigianali e le innovazioni tecniche che hanno reso possibile la creazione di strumenti così straordinari.

Ma il libro va oltre la mera biografia di Stradivari, esplorando anche il contesto storico e culturale in cui è fiorita la liuteria cremonese. Echard ci introduce alla vibrante comunità di artigiani e musicisti che popolavano la città di Cremona nel XVII e XVIII secolo, offrendo un quadro completo delle influenze e delle dinamiche che hanno plasmato lo sviluppo della liuteria in quel periodo.

Il libro ci offre una prospettiva unica sulle tecniche e gli stili che caratterizzavano la produzione di strumenti in quel periodo, senza trascurare studi e ricerche che hanno cercato di svelare i misteri della perfezione acustica degli strumenti Stradivari. Il volume è arricchito da illustrazioni dettagliate che mostrano gli strumenti e gli attrezzi da lavoro, permettendo anche ai meno esperti di apprezzare la complessità e l’arte della liuteria.


IN LIBRERIA

Titolo: Stradivarius e la lutherie de Crémone
Autore: Jean Philippe Echard
Editore: Musée de la musique


Articolo precedenteFashion music: creativi della moda nel pop
Articolo successivoGaber: biografia con la sua vita e poetica
Autore: Fulvio Binetti
Fulvio Binetti è un editore online, fondatore di Bintmusic.it, musicista, produttore e esperto di comunicazione digitale. Da oltre tre decenni collabora con le principali realtà del campo audiovisivo, discografico ed editoriale, dove si è distinto nella produzione di canzoni e colonne sonore per tv, radio, moda, web ed eventi. In qualità di blogger, condivide approfondimenti su musica, cultura e lifestyle. Per saperne di più leggi la biografia o segui i suoi profili social.