Film per bambini dal cinema alla tv

I migliori film per bambini visti al cinema da guardare in tv in dvd o nei circuiti di streaming e download. Trama e trailer di sequel e pellicole originali di successo con personaggi inediti che hanno conquistato il botteghino

La programmazione di nuovi film per bambini freme e si moltiplica, ma quelli già usciti al cinema si possono vedere tv con i nuovi sistemi in streaming. Del resto il mercato dei grandi numeri lo richiede e non si limita più al solo periodo natalizio. Basti pensare che film come Inside Out prodotto dalla Pixar, che ha vinto l’Oscar 2016 come migliore film di animazione, ha incassato circa 900 milioni di dollari. Insomma non ci sono dubbi, i cartoon vincono su tutta la linea, sia che si tratti di divertimento, emozioni o mercato.

Il film per bambini animati sono capaci di raggiungere oramai altissimi livelli tecnici e di coinvolgimento emotivo. D’altronde, anche per chi ha occhio e cuore sui vecchi cartoni animati Disney, è impossibile non emozionarsi guardando i nuovi film al cinema e in televisione, fosse solo per l’enorme lavoro di qualità che comprende molte figure e professionalità e che può durare anche molti anni. Si parte dalla scrittura della sceneggiatura che si traducono in immagini poi animate con l’aiuto dei computer, per arrivare alla musica passando dal piano dei significati profondi capaci di coinvolgere grandi e piccoli.

Film per bambini di successo

Solo per farsi un’idea degli incassi in Italia negli scorsi anni film per bambini come Inside Out e Minions hanno raggiunto i 50 milioni di euro mentre nella home video Frozen ha dominato con oltre 20 milioni di dvd venduti. D’obbligo è citare l’ultimo successo de Il Piccolo Principe che ha portato in sala più di un milione e mezzo di spettatori e la fortunata serie Kung Fu Panda firmata Dreamworks che solo in Italia ha incassato decine di milioni di euro .

Se parliamo di grandi produzioni americane la Pixar ha prodotto alcuni sequel di film per bambini di animazione che hanno avuto molto successo. Alla ricerca di Nemo uscito nel 2003 coronato da un successo da Oscar è stato seguito da Alla ricerca di Dory, mentre negli anni si sono succeduti film come L’era Glaciale, Frozen 2 e Cars 3 , Pets, Vita da animali e Sing. Ma vediamo trama e trailer di alcuni tra i più famosi film per bambini usciti negli scorsi anni al cinema da guardare in dvd e televisione.

Inside out

Il film creato dalla Walt Disney Pictures e dalla Pixar Animation Studios, è centrato sull’interiorità della persona, in particolare di una bambina di 11 anni alle prese con i suoi sentimenti tra conflitti ed emozioni, sapientemente animati. Gioia, Ira, Disgusto, Rabbia e Tristezza sono i divertenti personaggi creati e diretti dal famoso regista, sceneggiatore, animatore e produttore statunitense Peter Docter, lo stesso che ha firmato Monsters & Co., Up, Wall-E e Toy Story, e ora alle prese con ciò che succede nella mente di una bambina nella vita di ogni giorno: come e quando queste emozioni si manifestano?

Questo film per bambini oltre ad essere divertente sembra volere mettere in dubbio anche una costante del mondo moderno e della società del consumo che ci vuole sempre tutti iper attivi e felici. Una rappresentazione falsa della realtà che nega tutto un mondo ben presente nell’animo umano e particolarmente sentito nella fascia di età dell’adolescenza, che dalla malinconia va alla tristezza e che difficilmente può essere risolto nei centri commerciali o con l’utilizzo sempre più precoce di alcolici o sostanze chimiche euforizzanti, siano essi droghe o antidepressivi.

Big Hero 6 a San Fransokyo

Film per bambini tratto dall’omonimo comic della Marvel, Big Hero 6 ambientato in una città irreale ispirata dalle architetture di San Francisco e Tokio creata dagli stessi animatori di ‘Frozen’ e ‘Ralph Spaccatutto’ questa volta alle prese con un ragazzo, il suo robot e un gruppo di amici contro il crimine. San Fransokyo è la città in cui si svolgono le vicende dei sei eroi: il robot Baymax, il suo amico Hiro e gli altri.

Ma l’influenza giapponese non finisce qui. Secondo lo staff Disney molti suggerimenti per le scelte animate provengono da fonti giapponesi. Primo fra tutti la forma del robottone Baymax ispirato al particolare design di una tipica pentola per cucinare il riso così come l’animazione degli stessi personaggi, oltre al giovane protagonista Hiro Hamada esperto di robotica ci sono altri quattro ragazzi ognuno con una capacità diversa, da condividere per salvare la città.

Braccio di ferro

Dimenticate fumetti e cartoni animati, anche il mitico Braccio di Ferro, nato nel 1928 dalla penna di Elzie Crisler Segar con il nome di Popeye, ha dovuto scendere a compromessi con la tecnologia e trasformarsi in un film di animazione con tecnica della computer grafica grazie alla maestria del regista Genndy Tartakovsky noto per aver diretto il film Hotel Transylvania.

GeTartakovsky ha messo insieme tutte le caratteristiche peculiari di Braccio di ferro e ha creato situazioni entusiasmanti con incredibili effetti speciali come ormai tutti i bambini sono abituati a vedere al cinema, dove la velocità d’immagine non lascia spazio ad alcun commento. Gli ingredienti del successo di Braccio di ferro sembrano persistere, insieme alle situazioni (su una nave-barca di legno ‘rattoppata’ in mezzo al mare) ai personaggi. Oltre ad Olivia e Bruto compare anche Eugenio in Gip, il cagnolino dai poteri soprannaturali già presente nei fumetti italiani dal 1962 in poi.

Peanuts Movie film in 3d

Un film che celebra l’allegra banda di bambini senza tempo formata da Charlie Brown, Snoopy e compagnia al debutto in 3d. Inutile parlare dell’interesse che c’è ancora nei confronti delle strisce dei Peanuts e dei suoi personaggi, realizzate e disegnate da Charles Schulz ininterrottamente dal 2 ottobre 1950 fino al 13 febbraio 2000 in 75 Paesi nel mondo, tradotte in 21 lingue diverse e pubblicate su oltre 2600 giornali.

The Peanuts Movie è il quinto film basato sui personaggi di Charles Schulz e coincide con il 65esimo anniversario della nascita del fumetto. I Peanuts prendono nuova vita, grazie agli effetti speciali e alle nuove tecnologie nel campo dell’animazione 3d, oltre alla scrittura di Craig Schulz e Bryan Schulz figlio e nipote che hanno partecipato attivamente alla realizzazione e alla scrittura della sceneggiatura.

Tra il 1965 e il 1980 sono stati realizzati libri, raccolte, giochi, parchi a tema e merchandising che hanno reso Charlie Brown e Snoopy tra i personaggi più famosi al mondo. Grande impulso al successo dei Penauts fu la televisione, dove comparvero come cartoni animati trasmessi in America dalla CBS in prima serata, accompagnati da una caratteristica colonna sonora di musica jazz. Poi arrivò il primo lungometraggio intitolato ‘Un bambino di nome Charlie Brown’ (1969).

Into the Woods

Tratto dall’omonimo musical di successo del 1986, è la versione nel film della Walt Disney Pictures che racconta le favole più famose del mondo, quelle capaci di affascinare e insegnare una morale, solo per chi la vuole ascoltare. Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Raperonzolo, Jack e il fagiolo magico sono solo alcune delle fiabe più popolari dei fratelli Grimm con relativi personaggi e vicende tradizionali pronte a creare un intreccio originale e divertente in cui perdersi per ritrovarsi nel bosco.

Del resto nel cast del film ‘Into the Woods’ il famoso regista e coreografo Rob Marshall, lo stesso autore del film musicale ‘Chicago’, ha voluto includere Anna Kendrick nei panni di Cenerentola, Chris Pine in quelli del Principe Azzurro mentre Johnny Depp è il Lupo famelico e Meryl Streep la strega cattiva. Unitile dire che effetti speciali e azione saranno il mix vincente insieme alla musica che prevede l’adattamento di alcune canzoni tratte dal musical originale.La musica del film è di Stephen Sondheim, uno dei più noti e premiati compositori e autori di musiche e testi per musical americani, tra l’altro vincitore di 8 Grammy Awards oltre che librettista del famosissimo West Side Story di Leonard Bernstein.

Cinderella

Film per bambini della Walt disney che celebra la sua storica Cenerentola con attori in carne ed ossa per fare sognare ancora una volta grandi e bambini. Un ritorno al classico entusiasmante per effetti speciali, costumi meravigliosi e cast d’eccezione uniti magicamente per dar vita a una favola tra le più conosciute nella storia di tutti i tempi.

La storia di Cinderella scelta dal regista irlandese Kenneth Branagh è quella tradizionale di Cenerentola tratta direttamente dal cartone animato della Disney apparso per la prima volta nel 1950. L’unica variante è l’incontro casuale di Cenerentola e il principe nel bosco prima del famoso ballo a palazzo, per il resto la favola sembra scorrere tra gioie e dolori secondo il principio: ‘avere coraggio ed essere gentile’, con il lieto fine assicurato.

Il mio amico Nanuk

Un film per bambini di sicuro impatto nato dalla regia di Brando Quilici, figlio di Folco che ha firmato il soggetto e le sequenze artiche di una avventura di un ragazzo e un orsetto uniti da uno stretto legame di affetto e complicità. Ci sono voluti anni di ricerca nelle zone impervie del Circolo polare Artico per documentare la vita delle popolazioni e degli animali, in particolare degli orsi.

La trama è molto semplice, racconta la storia di un ragazzo di nome Luke che vive con la mamma, ricercatrice e biologa e la sorella più grande in un paesino del Canada. mentre il padre è da poco morto in un incidente. Tutta la vicenda ruota intorno a un cucciolo di orso ritrovato dal ragazzo nel garage di casa che deve essere riportato alla sua mamma, tra i ghiacci, costi quel che costi. Sullo sfondo del racconto la questione del riscaldamento globale con tutte le sue conseguenze nefaste: scioglimento dei ghiacci e rischio di estinzioni per molte specie animali.

Film per bambini italiani europei

Per chi cerca qualcosa di più originale lontano da un certo genere di stereotipi americani e giapponesi, ci sono anche film per bambini di produzione europea o italiana. Ad esempio la scuola irlandese del film Song of the sea insieme a quella belga di Robinson Crusoe. Per quanto riguarda le produzioni italiane Gertie Iqbal: bambini senza paura è del 2015, mentre il regista Enzo D’Alò, autore della Gabbianella firma Pipì Pupù Rosmarina e il mistero delle note rapite, un lungometraggio del 2015 costruito sugli episodi di una serie televisiva.

Una nota merita Francesco tra terra e cielo, film di animazione dedicato alla storia di San Francesco d’Assisi diretto da Maurizio Nichetti, e la Famosa invasione degli orsi in Sicilia del regista e fumettista Lorenzo Mattotti tratto dal romanzo per bambini di Buzzati. Insomma anche in Italia le idee non mancano. Forse servirebbero maggiori investimenti per competere con le mega produzioni americane e riuscire ad esportare i film di animazione made in Italy. Magari con qualche effetto speciale in meno ma qualche idea in più.