Youtube musica su smartphone

Youtube musica è la maggiore risorsa di video e canzoni per tutti i fans ed appassionati che crcano i brani degli artisti più famosi. Scaricare mp3 non è consentito ma si possono ascoltare brani e maggiori successi in modo legale

Youtube musica è la sezione del portale di video sharing più cliccato dagli appassionati di ogni genere musicale. I filmati più visti di sempre raggiungono oramai miliardi di click da utenti sparsi in tutto il mondo, ma il servizio è utilizzato quotidianamente dai milioni di fans di tutto il mondo che non si accontentano di vedere i video in streaming, ma soprattutto per ascoltare canzoni ed eventualmente scaricarle. In fondo è una cosa decisamente semplice da fare. Basta osservare alcuni semplici accorgimenti e seguire i consigli che abbiamo raccolto in questa semplice guida.

Youtube musica offre la possibilità di ascoltare in streaming la propria musica preferita gratis in modo perfettamente legale. Non per niente è diventato il sito web più utilizzato al mondo per chi cerca e ascolta canzoni. Un servizio online più usato anche di Spotify e Apple Music. Si tratta di numeri impressionanti: 1,3 miliardi di persone, ben oltre i 100 milioni di Spotify o i 30 milioni di Apple Music. Secondo i dati più recenti lo usano il 46% dei navigatori che si collegano ad internet per cercare contenuti in streaming.

Cercare musica italiana straniera

Su Youtube musica è possibile ascoltare le canzoni più famose di artisti italiani o stranieri o cercare altre chicche difficilmente trovabili altrove. Ad esempio vecchi brani o versioni realizzate come provini e non stampate su dischi e cd, o riprese dei concerti realizzati da fans armati di smartphone. Addirittura l’85% degli utenti si collega a YouTube esclusivamente per trovare la propria musica preferita, nel 76% in cerca di canzoni già conosciute.

Il sito YouTubeMusic è il migliore punto di partenza per chi cerca canzoni da ascoltare gratis in streaming. Si possono trovare video di brani tra quelli più consigliati e visti dagli utenti divisi per genere musicale. Ci sono filmati amatoriali, cover e i video ufficiali dei singoli delle star della musica italiana ed internazionale che però non possono essere scaricati gratis contrariamente a quanto succedeva in passato.

L’applicazione gratis per smartphone Android o iPhone consente di guardare e ascoltare canzoni in streaming attraverso il cellulare e in modo semplice cercare contenuti gratis come video musicali ufficiali, playlist, remix e cover. La versione Premium a pagamento consente un ascolto libero da spot pubblicitari, si possono scaricare i brani preferiti (ad esempio utilizzando una connessione wi-fi) per poi ascoltarli offline anche senza connessione.

YouTube musica dai video

E’ possibile scaricare musica dai video? Il download di canzoni gratis con lo stream ripping in realtà è una forma di pirateria perseguita dalla legge. Alcuni YouTube mp3 converter sono stati chiuso o cancellati dal motore di ricerca Google. Questi servizi non sono visti di buon occhio da major discografiche, editori e artisti e anzi sono considerati a tutti gli effetti come siti pirata. Infatti si tratta di portali con milioni di utenti che realizzano guadagni illeciti con le pubblicità.

Gli YouTube mp3 converter lucrano sul lavoro di artisti, produttori ed etichette discografiche producendo guadagni illeciti. Ecco perchè YouTubeMp3, il maggiore tra i siti di stream ripping, è stato chiuso. Il funzionamento era semplice. Bastava copiare l’url (indirizzo del browser) di un video musicale trovato su YouTube e copiarlo in uno di questi servizi per scaricare la canzone in formato mp3 su pc, tablet o smartphone. Peccato che, come spesso succede in questi casi, questa idea non solo non rispettasse i diritti d’autore dei musicisti, ma grazie ai banner presenti sui siti di stream ripping rappresentava una rendita illegale.

Youtube mp3 faceva capo ad una società tedesca e funzionava in tutti i paesi del mondo. Tradotto in 25 lingue il sito è arrivato ad avere 60 milioni di utenti mensili. Questa piattaforma non era collegata in alcun modo a YouTube e offriva il servizio dai suoi server gratuitamente, senza bisogno di scaricare software. I guadagni e i finanziamenti per le infrastrutture tecnologiche gli arrivavano dalla la pubblicità. Non una manciata di euro di ricavi, mentre le perdite virtuali per le etichette erano di decine o centinaia di milioni canzoni piratate.

Youtube mp3 converter vietati

Se la pratica dello stream ripping per un pò è stata tollerata, l’insopprimibile voglia degli utenti di scaricare musica gratis evidentemente ha fatto raggiungere al fenomeno proporzioni troppo evidenti. Le case discografiche rappresentate dalla RIAA (Recording Industry Association of America) alla fine hanno ottenuto che il servizio fosse chiuso e che il dominio passasse ad una casa discografica. A Philip Matesanz, creatore di Youtube mp3 è stato inoltre proibito di creare un nuovo servizio di stream ripping.

Il fenomeno dei video converter è finito? A giudicare dai siti simili presenti in rete si direbbe di no. Alcune ricerche sostengono che gli YouTube mp3 converter online siano utilizzati dal 50% dei ragazzi tra i 16 e i 24 anni in tutto il mondo, a partire dall’America, fino al Brasile, all’Europa e all’Australia. Insomma un fenomeno globale che a questo punto l’industria discografica vede come una seria minaccia. Per questo, dopo questa prima vittoria, le etichette hanno fatto una richiesta direttamente a Google affinchè elimini dai risultati di ricerca questo tipo di servizi.

Articolo precedenteBenefici fede: pregare fa bene e rende felici?
Articolo successivoMettere musica video Youtube o Facebook