Si chiama World Wonders il progetto culturale di Google che consente di visitare virtualmente le meraviglie del mondo antico e di quello moderno, dai centri storici delle città fino alle straordinarie bellezze della natura

Un viaggio virtuale gratis nel mondo secondo il progetto di Google World Wonders, per ammirare luoghi di interesse storico e culturale riconosciuti e sostenuti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (Unesco), con in più l’appoggio dell’ente no profit World Monuments Fund sempre in prima linea linea per preservare nel tempo manufatti architettonici storici e Cyark come associazione che fornisce nuove tecnologie in 3D per agevolare la fruizione della cultura alle generazioni future.

Semplice ed intuitivo, il programma di Google Arts & Culture è infatti accessibile di chiunque abbia la connessione a internet e un poco di manualità per muoversi agevolmente con il mouse all’interno di ambienti ricreati virtualmente grazie alla mappatura fotografica di Google Maps, il servizio di Street View, i video di YouTube e i modelli in 3D.

Qualche esempio di luoghi da esplorare? Pompei, giusto per rimanere in Italia, è tra i siti archeologico più seguiti, si possono ammirare le rovine e ascoltare una vera e propria lezione sulla storia con video e immagini puntuali che documentano l’accaduto. Inoltre sono disponibili fotografie e guide varie per conoscere e studiare su vari livelli, in maniera più o meno approfondita, qualsiasi sito patrimonio dell’umanità che ci si appresta a visitare virtualmente.

Si parte con 80 milioni di immagini in archivio senza sapere quale sarà l’evoluzione nei prossimi anni, per ora il progetto rappresenta una valida occasione per chiunque voglia visualizzare un monumento, un quadro oppure intere aree… giusto per farsi un’idea e magari approfondire la ricerca tramite ulteriori materiali didattici creati dall’Unesco per uno specifico uso con suggerimenti e piani di lezione per tutti i livelli di studio. Inoltre ognuno può contribuire all’arricchimento del sito inviando fotografie con Panoramio, la piattaforma di condivisione acquisita da Google.