Avere un ampio vocabolario italiano è la chiave per una scrittura ricca e variegata. Vediamo i principali vocabolari online per imparare nuove parole, espressioni e modi di dire e per elevare lo stile nel comunicare senza fare errori di ortografia

Scrivere in italiano senza errori ortografici è una sfida per molti, soprattutto in un’epoca in cui si usa sempre più spesso la comunicazione digitale, veloce e informale. Tuttavia, una buona padronanza della lingua scritta è fondamentale per esprimersi con chiarezza, precisione e credibilità, sia nel contesto professionale che personale. Ciò è possibile anche grazie all’uso di un vocabolario italiano adeguato e di alcuni strumenti online.

La correttezza ortografica non è mai stata così accessibile. In questo articolo vedremo quali sono le origini del vocabolario italiano e scopriremo insieme come sfruttare al massimo le potenzialità del vocabolari italiani online per correggere i testi in modo rapido ed efficiente. Dai suggerimenti alle spiegazioni dettagliate, questi strumenti offrono molto più di una semplice correzione ortografica.

Indice

Cos’è il vocabolario italiano

Il vocabolario italiano è l’insieme delle parole che compongono la lingua italiana, con le loro definizioni, etimologie, pronunce, sinonimi, contrari e usi. E’ uno strumento indispensabile per chi vuole scrivere correttamente in italiano, perché permette di conoscere il significato e l’ortografia delle parole, di arricchire il proprio lessico e di evitare ripetizioni e imprecisioni senza errori ortografici o di grammatica.

Le regole grammaticali sono un insieme di norme che in ogni lingua del mondo corrispondono ad un linguaggio corretto. Ma tra i mille dialetti italiani chi stabilisce cosa sia il buon italiano? In Italia dal 1570 esiste l’Accademia della Crusca, una fondazione di letterati fiorentini che nel 1590 cominciò la creazione del primo vocabolario italiano che venne poi stampato e pubblicato per la prima volta nel 1612.

Le varie edizioni del vocabolario italiano di volta in volta sono state arricchite con nuovi termini. Ci sono sezioni che ad esempio riguardano l’etimologia delle parole per ricostruirne la storia, piuttosto che nuovi termini medici, scientifici o giurididici. Oggi l’Accademia della Crusca è un centro di ricerca e studio che promuove lo studio della grammatica italiana dal punto di vista storico, descrittivo e normativo.

Vocabolari di italiano online

Scrivere bene e senza errori ortografici non è solo una questione di estetica o di formalità, ma anche di efficacia comunicativa, soprattutto quando si tratta di documenti ufficiali, curriculum vitae, lettere di presentazione, articoli, relazioni o email professionali. Per evitare questi errori, è importante consultare il vocabolario italiano ogni volta che si ha un dubbio sulla pronuncia e grafia corretta delle parole.

Esistono diversi tipi di vocabolari italiani, a seconda della finalità e del pubblico a cui si rivolgono. Quelli che seguono sono solo alcuni esempi che si possono usare per scrivere senza errori ortografici. Ovviamente, non basta avere un vocabolario a portata di mano per scrivere bene: bisogna anche leggere molto, esercitarsi nella scrittura e verificare sempre il proprio testo con attenzione.

Gldi Grande dizionario della lingua italiana (VLI): è il vocabolario ufficiale dell’Accademia della Crusca, l’istituzione che si occupa di normare e tutelare la lingua italiana. Contiene circa 80.000 lemmi (le parole che si trovano in ordine alfabetico) e oltre 200.000 accezioni (i diversi significati delle parole)

Treccani Vocabolario dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, fondato da Giovanni Treccani nel 1925. Contiene circa 100.000 lemmi e oltre 300.000 accezioni, con informazioni storiche, culturali, scientifiche e linguistiche. E’ consultabile online sul sito dell’Istituto o in formato cartaceo.

Devoto-Oli Vocabolario di riferimento per gli studenti e i professionisti della lingua italiana. Il vocabolario Devoto-Oli contiene circa 145.000 lemmi e oltre 380.000 accezioni, con esempi d’uso, indicazioni grammaticali, sinonimi e contrari

Zingarelli E’ il vocabolario più diffuso tra i lettori italiani. Contiene circa 150.000 lemmi e oltre 400.000 accezioni, con curiosità, citazioni, proverbi e giochi linguistici. ‘ consultabile in formato cartaceo o digitale.

Hoepli Il significato delle parole e dei vocaboli italiani alla portata di click. Basta scrivere il termine per conoscere tipologia e morfologia

Corriere Oltre a fornire il significato delle parole, questo dizionario controlla l’esatta costruzione delle frasi attraverso una serie di esempi

Scrivere senza errori ortografici

L’ortografia è l’insieme delle regole che stabiliscono come scrivere le parole di una lingua, e in italiano si basa principalmente sulla corrispondenza tra suoni e lettere, con alcune eccezioni e difficoltà. Gli errori di ortografia possono compromettere il senso del messaggio, creare ambiguità o confusione, o addirittura alterare il significato delle parole danneggiando la reputazione di chi scrive.

In italiano si usano 21 lettere dell’alfabeto latino, più 5 lettere straniere (j, k, w, x, y) che compaiono solo in parole di origine straniera o in sigle e acronimi. Ogni lettera ha un valore fonetico, cioè rappresenta un suono, ma ci sono alcune lettere che possono avere più valori a seconda del contesto in cui si trovano. La c può avere valore duro (come in casa) o dolce (ciao). La g ha valore duro (gatto) o dolce (gelato). La s sordo (casa) o sonoro (rosa). La z, sorda (zio) o sonora (zero).

Gli accenti sono segni grafici che indicano la pronuncia di una vocale. In italiano, si usano due tipi di accenti: l’accento grave (`) e l’accento acuto (´). L’accento grave si usa per le vocali a, i, o, u quando sono atone (cioè non accentate) o quando sono toniche (cioè accentate) con un suono aperto. L’accento acuto si usa per le vocali e, i, o quando sono toniche con un suono chiuso.

L’apostrofo è un segno grafico che indica la caduta di una vocale in fine di parola davanti a un’altra vocale. Un errore ortografico molto frequente in italiano è quello di omettere o aggiungere l’apostrofo dove non serve. Per esempio, scriviamo “l’amico” invece di “lo amico”, perché la o finale di lo cade davanti alla a iniziale di amico. L’apostrofo serve quindi a evitare la cacofonia, cioè il suono sgradevole prodotto dalla successione di due vocali uguali o diverse.

Correzione ortografica online

Quando scriviamo su internet messaggi, email o testi di qualunque genere, può capitare di avere necessità di correggere l’ortografia in poco tempo e in modo sicuro. Oltre ad affidarsi alle proprie capacità, per non sbagliare può essere utile usare dei tool automatici di correzione ortografica. Sono servizi online dove incollare semplicemente il testo per avere un giudizio, piuttosto che software o plug in di programmi di scrittura.

Correzioneonline è un servizio gratis che controlla l’ortografia di un testo. Per utilizzarlo è sufficiente scrivere o incollare con un CTRL+C e CRTL+V il contenuto di un documento e verificare che tutto sia a posto

Languagetool E’ possible controllare l’ortografia di un testo scritto in italiano e in altre lingue e dispone anche di una estensione per browser

Microsoft Editor Si basa sull’intelligenza artificiale il servizio di Microsoft dedicato alla scrittura di documenti, email che lavora sui programmi dell’azienda

Documenti Google Sono descritte le funzionalità di correzione grammaticale disponibili per chi utilizza Drive, i sistemi di documenti on the cloud ma anche GMail gli altri servizi dell’ecosistema Google

Grammarly Piattaforma per il controllo grammaticale che può essre usata anche come estensione installandola sui principali browser internet


Articolo precedenteAuguri di Natale frasi originali cartoline
Articolo successivoBefana: storia Epifania tradizioni immagini
Autore: Redazione
Da due decenni esploriamo idee che dalla musica coinvolgono cultura, società e lifestyle. Scrivendo di passioni, tecnologia, mercato, economia e benessere, trattiamo alcuni temi anche per stimolare riflessioni che promuovano uno stile di vita più armonioso e consapevole. Le nostre pubblicazioni hanno raggiunto milioni di lettori.