I cd sono in crisi e gli mp3 non decollano? A salvare la musica ci penserà la Playstation: Beatles, Guns N’ Roses, Metallica… le star della musica fanno a gara ad inserire una loro canzone nei videogames musicali. Un mercato in forte espansione che riesce a vendere milioni di brani senza che nessuno si lamenti del prezzo: 2 dollari a canzone valgono bene l’emozione di far finta di suonare su un palco virtuale.

Lo hanno capito artisti, discografici e produttori di videogame che hanno trovato il modo di coinvolgere nella musica milioni di persone pigre, senza tempo o talento. Non hai mai avuto voglia o tempo di dedicarti a uno strumento musicale? Hai sempre invidiato il talento dei musicisti? Ora, con le nuove periferiche di gioco non devi far altro che schiacciare i tasti giusti per suonare in modo impeccabile…

Con Guitar Hero della Activision e Rockband di Mtv si suona al ritmo di brani più o meno celebri. Quando ci si stanca di fingere di suonare una canzone, se ne può acquistare un altra online. In questo modo dallo scorso autunno sono stati venduti 15 milioni di brani per il solo «Rock band». Senza contare lo straordinario effetto traino che i giochi hanno avuto sulle vendite degli album dei gruppi.

Un esempio? A giugno i Mötley Crüe hanno pubblicato il nuovo singolo Saints of Los Angeles su iTunes, vendendone 14.000 copie; su Xbox Live, servizio per la console della Microsoft, i giocatori ne hanno già scaricate 48.000, pagandole tra l’altro il doppio degli mp3. Ma il problema non era il costo dei cd troppo elevato? Vai a capire… comunque il fenomeno è una vera manna per il business della musica.

Nel 2008 solo in America il volume d’affari dei brani scaricati nel settore videogame si stima possa essere di un miliardo di dollari. Tanto basta per cambiare le strategie delle major: a settembre, dopo «Shackler’s revenge» nel videogame «Rock band 2»; il prossimo autunno i Metallica usciranno con un nuovo album in contemporanea nei negozi e per il gioco «Guitar Hero World Tour».

Preferite altri strumenti alla chitarra? Non preoccupatevi, oggi come oggi chi ama fingere ha un sacco di possibilità: il prossimo Wii Music di Nintendo permetterà ai giocatori di entrare a far parte di un’orchestra e di suonare pezzi musicali con l’uso del Wiimote e del Nunchuck, controller che simuleranno la batteria e altri 50 strumenti musicali come piano, violino, chitarra e sassofono. Il bello è che si potrà anche comporre musica e suonare in gruppo… Per finta, naturalmente.