Skater ripreso con videocamera a 360 gradi

Come funzionano le nuove videocamere 360 gradi facili da usare, leggere e resistenti, economiche o professionali? Prezzi di modelli in alta definizione per riprendere in esterno video e condividere immagini visive a tutto campo

Le videocamere 360 gradi sono una novità per soddisfare il mercato dell’immagine in continua evoluzione. Se con gli smartphone tutti sono diventati fotografi e videomaker, c’è come sempre chi vuole qualcosa in più. Per i giovani condividere su YouTube le proprie imprese sportive estreme in esterno filmate con uno smartphone non basta. Un video a tutto campo potrebbe fare la differenza.

Videocamere 360 gradi come funzionano? Queste nuove videocamere ruotano attorno alle novità tecnologiche. Sono sempre più smart, si connettono in rete e possono effettuare riprese video ovunque, superando qualsiasi impedimento. Inoltre i punti ciechi non esistono più a favore di immagini panoramiche, mentre si fanno strada dispositivi aggiuntivi capaci di simulare realtà virtuali. Un’ennesima rivoluzione sul mercato? Bisogna solo attendere e osservare l’impatto sul campo della comunicazione dove l’immagine video e fotografica è oramai la protagonista incontrastata.

Dopo avere filmato con videocamere 360 gradi gli utenti possono guardare i video da diversi punti di vista, spostando virtualmente la telecamera in tutte le direzioni con smartphone e pc. Una volta avviata la riproduzione, è sufficiente cliccare in un punto del video e trascinare sopra, sotto o di lato per cambiare la prospettiva.

Video 360 gradi come funzionano

Le videocamere 360 gradi inquadrano spazi circostanti grazie a un semplice piccolo apparecchio fornito di obiettivi quadrangolari di ultima generazione. Il risultato sono documentari iperealistici a 360 gradi e fotografie ad alta definizione, dato che la risoluzione media è di 12-15 Megapixel. Resistenti, leggere, impermeabili, facili da usare e collegare ai dispositivi mobili, le caratteristiche tecniche di queste nuove videocamere 360 gradi economiche o professionali  soddisfano ogni esigenza e sono sempre più richieste.

Le immagini riprese in diverse direzioni con le videocamere 360 gradi sono poi elaborate da software particolari che assicurano la visualizzazione su smartphone. L’estrema facilità con cui si utilizzano e collegano ai vari dispositivi mobili assicurano una resa da veri professionisti. I risultati sono subito pronti per essere condivisi sui social network a partire da YouTube. Provate l’effetto con questo video.

Come scegliere videocamere 360 gradi

Una cosa da valutare prima di un eventuale acquisto delle videocamere 360 gradi è il tempo di caricamento di un video online. L’alta risoluzione oltre ad avere una buona qualità delle immagini ha tempi decisamente più alti del normale. Lo spazio occupato da questi video è molto maggiore: un minuto sull’apposito spazio di realtà virtuale su Youtube equivale a 400 megabyte, più di un giga per tre minuti.

In ogni caso il pubblico più giovane non vede l’ora di condividere su YouTube di tutto e diventare protagonista. Ecco perchè le grandi marche dell’elettronica non hanno perso tempo lanciando sul mercato una serie di modelli con interessanti caratteristiche tecniche e prezzi che partono dai 399 euro. Bastano pochi passaggi per mettere online e condividere le migliori avventure e imprese sportive.

Modelli videocamere 360 gradi

SamsungGera 360 ne è un primo esempio. Questa videocamera 360 gradi ha tutte le qualità per essere il numero uno a partire dal design dalla forma sferica a cui si aggiunge l’elevata risoluzione e la facilità di collegamento a smartphone. Il peso esiguo di 152 grammi e un prezzo accessibile di circa 349 euro ne fanno un prodotto da considerare per gli amanti del genere.

GoPRo Fusion Tra le videocamere 360 gradi più famose, consente di scattare foto e realizzare video e condividerle subito sui social. Pensata per gli amanti degli psort estremi e dell’avventura senza limiti, ha comandi vocali, una buona stabilizzazione di immagini, è impermeabile e resistente agli urti.

Ricoh Theta S è ancora più leggera con i suoi 125 grammi. Il piccolo strumento assomiglia a un piccolo telecomando. Ha sensori incorporati che assicurano una resa di qualità e video in diretta streaming al prezzo di 399 euro. Stessa cifra per la nuova Fly 360 che assomiglia a una pallina da posizionare ovunque per riprendere situazioni da modificare e condividere.

Bulbcam è invece decisamente più professionale. In testa alla classifica delle migliori videocamere 360 gradi ha però un prezzo di listino decisamente superiore di 799 euro. La particolarità? Il design accattivante e la possibilità di controllare da lontano attraverso un’applicazione apposita ne fanno la differenza.

Lg360cam è invece una videocamera 360 gradi compatta e leggera pensata per la vita di tutti i giorni che gira video in 2K. Materiali utilizzati, leggerezza e facilità d’uso sono le caratteristiche migliori. I filmati si possono scaricare immediatamente su smartphone e pc senza alcuna rielaborazione.

Giroptic iO è una camera ancora più particolare. Senza acquistare le videocamere 360 gradi dedicate, consente di trasformare il proprio smartphone in una telecamera per fare foto e video con una prospettiva a 360 gradi.