Nella lista delle prenotazioni della Virgin Galactic si aggiunge il nome di Justin Bieber che insieme ad alcune delle star più pagate di Hollywood non vede l’ora di partire per un viaggio nello spazio, a oltre 100 km di altitudine.

Il progetto privato di viaggio nello spazio della Virgin Galactic sta riscuotendo un notevole successo tra i personaggi dello spettacolo così dopo Ashton Kutcher, Tom Hanks, Brad Pitt e Angelina Jolie, Sarah Brightman, Victoria Principal e Leonardo di Caprio è la volta del giovanissimo Justin Bieber, il cantante idolo delle teenagers che si prenota come astronauta numero 500. E’ proprio lui, la pop star adolescente, a comunicare alla sua schiera di fans su Twiter il desiderio di andare nello spazio sottolineando con la volontà di fare un concerto in assenza di gravità.

Questo prima dell’incidente, nel 2014 quando durante il volo di prova sopra il deserto di Mojave la navicella SpaceShipTwo è esplosa causando la morte del copilota a causa di uno sbaglio tecnico, forse. Ma niente paura, il miliardario Richard Branson che ha finanziato e portato avanti il progetto dal 2004 non accenna a fare passi indietro, anzi l’intenzione è di amplificare le possibilità di scelta e di spostarsi verso nuovi spazi..

La determinazione e lo spirito non mancano all’intera compagnia: la costruzione di un nuovo veicolo è in fase conclusiva mentre si assiste a una incredibile impennata nella richiesta di prenotazioni per il prossimo viaggio nello spazio. Ma chi sarà il nuovo pilota della navetta spaziale? La scelta è caduta su un pilota italiano Nicola Pecile che vanta un trascorso nel campo eccellente: esperienza e ruoli di responsabilità definiscono il suo percorso sino all’approdo in California presso la National Test Pilot School del Mojave.

Sembra proprio che il desiderio spaziale che Justin non tarderà a realizzarsi, visto le premesse e la volontà del miliardario britannico sempre più convinto della realizzazione a breve del suo progetto di creare voli turistici nello spazio come business del prossimo futuro.