Esulta la Piaggio: le vendite della mitica Vespa in America crescono a due cifre e intanto si prepara ad aprire un centro di design per creare nuovi modelli di moto e scooter come la 946, firmata Armani

Lo scooter Vespa è stato adottato dagli Stati Uniti dove sfreccia orgogliosa nelle strade di New York. Sempre più popolare, la mitica Vespa ha fatto registrare alla Piaggio, più grande costruttore europeo di veicoli a due ruote, un aumento di fatturato del 63,8% rispetto all’anno prima.

Un risultato che fa ben sperare la Piaggio sia per gli investimenti futuri del gruppo sia per gli sviluppi di nuovi modelli di moto e scooter di nuova generazione. Intanto secondo le dichiarazioni dell’amministratore delegato della Piaggio Roberto Colaninno, è imminente la creazione di un Centro Avanzato di Design in California, a Pasadina nei pressi di Los Angeles, dove progettare e ricercare nuovi modelli avanzati legati alla mobilità futura, legata a forme di energia alternativa, in particolare quella elettrica.

E così mentre si festeggia il debutto della maxi enduro Aprilia Caponord 1200 e della nuova ‘cruiser’ Moto Guzzi California 1400, la Piaggio pensa di collaborare con le Università e i centri di ricerca più avanzati per creare modelli attenti anche all’ambiente senza dimenticare l’importanza dell’esclusività del fashion italiano, in particolare di personaggi del calibro di Giorgio Armani.

Una collaborazione che ha prodotto un nuovo modello, la Vespa 946 firmata Emporio Armani dal design inconfondibile in particolare per il colore: una tonalità verde ricercata su misura dal famoso stilista italiano che sembra fare la differenza insieme a particolari rifiniture della carrozzeria, il tono opaco e altri particolari di classe come le manopole e la sella in pellane di qualità solo per pochi eletti.

Produzione limitata e prezzo non proprio economico (9.900 euro), la Piaggio è stata comunque attenta a non snaturare l’originalità del mezzo meccanico che festeggia 130 anni di vita.