vegetariani

Un fenomeno in crescita: oltre quattrocentomila persone in Italia hanno eliminato carne nei loro piatti e da essere vegetariani sono passati alla versione più drastica, quella del veganesimo, vera e propria filosofia di vita.

Cosa c’è alla base di questa tendenza, la voglia di mettersi tutti a dieta? Non proprio. Secondo la filosofia vegana si tratta di una questione di scelte consapevoli dirette al benessere ma guidate soprattutto da idee ambientaliste e animaliste, un passo più in là rispetto ai vegetariani che si limitano a non mangiare carne. La differenza tra vegetariani e vegani è giocata sullo sfruttamento animale, sul fatto che le uova e il latte provengono da allevamenti intensivi. Nella dieta vegana sono infatti banditi latte, uova e persino il miele mentre maggiore attenzione è riservata ai prodotti che quotidianamente si utilizzano: niente pelle, lana e piumini.

Esistono molti siti e comunità che parlano vegano per confrontarsi scambiarsi ricette vegan. Ormai non è più difficile trovare prodotti come scarpe, accessori e ristoranti vegani in stile vegan. Il parere della medicina è favorevole a una dieta vegetariana, primo fra tutti Umberto Veronesi noto oncologo di fama internazionale e vegetariano che consiglia a tutti, grandi e piccini, di abolire la carne nella dieta e procedere a piccoli passi fino ad eliminare anche il pesce. Per la dieta vegana l’attenzione è da porsi all’assunzione della vitamina B12, contenuta esclusivamente nei cibi animali. Secondo gli esperti nutrizionisti non bisogna preoccuparsi più di tanto: sono gli stessi batteri del nostro intestino a produrre vitamina B12. Ma per chi ha ancora qualche dubbio esistono comunque cibi fortificati e prodotti specifici per integrare la propria dieta.