Vegetariani e vegani

Cosa cambia tra vegetariani e vegani, quali differenze ci sono tra dieta, stili di vita e ideologie a loro collegate? Ecco cosa mangiano e perchè sono in aumento anche in Italia le persone che scelgono l’alimentazione alternativa

Vegetariani e vegani sono un fenomeno in crescita nel mondo ma soprattutto in Italia. Circa il 7% della popolazione ha eliminato la carne dalla dieta, mentre la versione più drastica del veganesimo sembra riscuotere meno successo rispetto al passato. Cosa c’è alla base di queste tendenza? Non certo la voglia di mettersi tutti a dieta, ma piuttosto di seguire un regime alimentare più sano che sfocia in una vera e propria filosofia di vita.

Vegetariani e vegani non sono certo la stessa cosa ed esistono importanti differenze. Un conto è eliminare carne e pesce, mentre non inserire più nella dieta nessun alimento di origine animale significa togliere molti altri alimenti considerati non solo normali dalla maggioranza delle persone, ma addirittura essenziali. I vegani escludono infatti anche latte, formaggi, burro, uova, yogurt e miele. Secondo la filosofia vegana non c’è nulla di strano e anzi si tratta di scelte consapevoli che oltre ad avere importanti effetti benefici sulla salute, sono guidate soprattutto da corrette idee ambientaliste e animaliste.

Vegetariani e vegani hanno un diverso approccio etico oltre che alimentare. Il veganesimo è più connotato a livello ideologico e politico e non considera differente il mangiare carne dal consumare prodotti di animali sfruttati dall’industria alimentare o casearia.

Differenze vegetariani vegani

Per comprendere le differenze tra vegetariani e vegani non bisogna considerare solo la questione della carne per le sofferenze indotte nel mondo animale terrestre o acquatico. Da un punto di vista etico la differenza è giocata sullo sfruttamento animale nel suo complesso, che deve essere evitato. Secondo i vegani anche uova e latte provengono da allevamenti intensivi. Ecco perchè nella dieta vegana vengono banditi insieme ad alimenti come il miele.

Le differenze tra vegetariani e vegani va oltre l’alimentazione. I secondi fanno maggiore attenzione anche nell’acquisto di prodotti di uso quotidiano per la casa e abbigliamento che vedano in qualche modo coinvolti esseri viventi direttamente o tramite sperimentazione. Quindi niente pelle, lana e piumini. Così come esistono molti siti e comunità che parlano vegano per confrontarsi e scambiarsi ricette e nomi di ristoranti, non è difficile trovare anche prodotti come scarpe, accessori, cosmetici e ogni altro bene in stile vegan.

Vegetariani e vegani pro e contro

Le differenze tra vegetariani e vegani che colpiscono di più sono quelle che riguardano l’alimentazione. E’ possibile mangiare in modo equilibrato in entrambi i casi? Il parere della medicina è sicuranente favorevole a una dieta vegetariana. Ad esempio il noto oncologo Umberto Veronesi la consigliava a tutti, grandi e piccini, cominciando dall’abolire la carne fino a procedere a piccoli passi ad eliminare anche il pesce.

Per la dieta vegana ovviamente c’è da prestare maggiore attenzione alle alternative per garantire al corpo umano il fabbisogno nutrizionale giornaliero di elementi come zinco, ferro, calcio e proteine. L’attenzione è da porsi all’assunzione della vitamina B12, contenuta esclusivamente nei cibi animali e fondamentale nel metabolismo per la formazione dei globuli rossi, per le corrette funzioni cerebrali e molto altro. essere carenti di vitamina B12 può causare anemia, depressione e affaticamento.

Dieta vegetariani e vegani

Come devono integrare l’alimentazione vegetariani e vegani? Secondo alcuni esperti nutrizionisti non ci si dovrebbe preoccupare più di tanto. Sarebbero gli stessi batteri del nostro intestino a produrre vitamina B12. Esistono comunque cibi fortificati e prodotti specifici per integrare la propria dieta. Certo se si assumono integratori sarebbe opportuno sapere se nella catena produttiva vengono osservate tutte le regole che i vegani vogliono rispettare.

Per il resto vegetariani e vegani hanno a disposizione una serie di alternative proteiche e vitaminiche da mangiare in tavola. Cavoli, cereali, noci, legumi e fagioli fanno parte delle ricette presenti giornalmente nei loro piatti. Sono gli stessi cibi che i medici consigliano a tutti per rimanere in salute. I benefici sono noti per migliorare il funzionamento del sistema cardiovascolare e cerebrale e per tenersi alla larga da malattie croniche ed essere in forma dal punto di vista fisico e mentale.

Vegetariani e vegani famosi

Inutile dire che queste due modalità alimentari e comportamentali sono anche indotte dal mondo dei media e della comunicazione. essere green e avere stili di vita in qualche modo differenti dalle masse può solleticare la fantasia di molti e alla fine diventare una tendenza. Non a caso ci sono molti personaggi famosi che hanno aderito a queste abitudini inducendo il pubblico fare lo stesso.

Nella lista di vegetariani e vegani famosi ci sono celebrità, artisti e sportivi. Tra i primi i cantanti Chris Martin, Paul McCartney, Ozzy Osbourne, la tennista Martina Navratilova, lo sprinter olimpico Carl Lewis e pure lo scienziato Albert Einstein, l’imprenditore Steve Jobs e il nostro Leonardo Da Vinci. Tra i vegani Ariana Grande, Miley Cyrus, Moby, Morrissey, Stevie Wonder, Pamela Anderson, Al Gore e molti altri.

Tra gli italiani famosi l’astrofisica Margherita Hack e i cantanti Jovanotti, Franco Battiato, Gianni Morandi e Adriano Celentano. Poi uomini e donne dello spettacolo come Simona Ventura e Paolo Kessisoglu. Tra gli attori di cinema Ornella Muti, Manuela Arcuri e Claudia Cardinale.