Mamma in vacanza con figli su un lago col cane

Dove andare in vacanza con figli grandi e piccoli? Una serie di consigli per soddisfare le esigenze di tutta la famiglia per coinvolgere bambini e ragazzi in vacanze stimolanti che si trasformino in un momento di condivisione

Una vacanza con figli disimpegnata e avventurosa all’aria aperta a contatto con la natura, oppure un viaggio culturale per scoprire tradizioni e costumi dei luoghi visitati? Le possibilità sono davvero tante così come i mezzi per viaggiare. Bicicletta, houseboat, barca a vela e persino camminare al mare o in montagna.

Nel scegliere come trascorrere una vacanza con figli l’importante è non esagerare e trovare la giusta misura, a seconda dell’età. Certo l’estate potrebbe essere anche un momento di crescita da non sprecare inutilmente sotto l’ombrellone o in un anonimo villaggio turistico. In ogni caso stiamo parlando pur sempre di bambini o ragazzi adolescenti e quindi le occasioni per divertirsi non devono mancare. Magari senza trascurate la voglia di scoprire bellezze della natura, artistiche o architettoniche che solo un genitore attento e motivato è capace di trasmettere.

Più tempo e relax in famiglia

Prima di tutto una vacanza con figli dovrebbe essere l’occasione buona per stare tutti insieme, senza stress e ansie da prestazione. Poi si tratta di scoprire la dimensione ideale, il giusto equilibrio che ogni famiglia unita può creare. Per divertirsi tutti insieme e godersi il meritato relax. Anche se bisogna considerare che spesso per un adolescente i genitori non sono ideali compagni di viaggio, non è escluso che li si possa anche coinvolgere in modo stimolante. Cerchiamo di capire come.

Dove andare? Su internet si moltiplicano le fonti da cui attingere idee insieme a nuove proposte di tour operator specializzati. Certo dipende dall’età dei bambini e dall’energia dei genitori. In ogni caso l’universo delle vacanze con figli negli ultimi anni si è allargato a dismisura. Sempre più strutture sono attente all’accoglienza e all’intrattenimento dei bambini. Anche perchè spesso tanti genitori separati si trovano a dovere organizzare da soli molti giorni di vacanza con figli di tutte le età.

Vacanze con figli in bicicletta

Una vacanza in bicicletta è sicuramente il mezzo più gettonato per gli amanti del green con bambini al seguito. Facile da organizzare con tappe su misura per ogni gusto, diventa un’alternativa economica e ideale anche per chi ha bambini piccoli. Si viaggia con il proprio ritmo lontano dal traffico e lungo il percorso si possono trovare tanti spunti, occasioni per fare incontri o vedere cose divertenti, magari anche in tenda, senza necessità di prenotare e portare i bagagli.

Basta contattare le agenzie specializzate che offrono assistenza, personale e una serie di informazioni che ognuno può gestire secondo le proprie necessità. Ci sono piste ciclabili pianeggianti, parchi gioco, castelli da visitare con la possibilità di dormire e di viaggiare in battello. Lungo il Danubio, in Austria o in Olanda lungo i canali. E ancora itinerari facili nel Paese dei mattoncini Lego, senza dimenticare i parchi naturali e le spiagge dell’Atlantico. E in Italia? Quando si parla di bicicletta lago di Garda e Alto Adige guidano le preferenze.

Trekking tra rifugi in montagna

Negli ultimi anni la montagna con i suoi rifugi sembra essere diventata la meta prediletta anche per famiglie solitamente sempre dedite al mare. La ragione è semplice. La dimensione del verde è un elisir di pace e relax soprattutto per i più piccoli. Basta mezz’ora di cammino su qualche sentiero o itinerario agevole per ritrovarsi nel silenzio della natura e al fresco. Lontano da spiagge affollate e da improbabili baby dance di gruppo.

Certo è una questione di gusti e di scelte che come al solito spettano ai genitori. Per i più avventurosi le più famose località alpine organizzano percorsi più o meno impegnativi da fare in mountain bike o a piedi, ma si possono anche scendere torrenti in kajak o seguire corsi di arrampicata. Le possibilità si moltiplicano con parchi avventura, oasi verdi e fattorie didattiche. Tanti agriturismo organizzano giornate a cavallo, mentre altri insegnano le vecchie tradizioni contadine legate alla produzione di formaggi o salumi.

Con i figli nelle capitali europee

Per chi vuole qualcosa di più stimolante sotto il profilo culturale ovviamente non possono mancare le vacanze nelle grandi città e capitali europee. Viaggi brevi e permanenze di qualche giorno possono essere davvero perfette per una vacanza con figli. Parigi, Barcellona, Londra, Salisburgo o più ancora verso il nord Copenhagen o Amsterdam offrono una serie di spunti spettacolari sotto molti aspetti, mentre Nizza o Cannes sono perfette d’estate.

Sulla bellezza di Parigi c’è poco da dire, chi vuole può anche affittare sul posto biciclette per girarla in lungo e in largo. Barcellona offre ritmi rilassati e mare, mentre oltre a musei e architetture tra i più famosi al mondo, una città come Londra offre parchi gioco e impianti sportivi di ogni genere. Anche Amsterdam e i suoi canali da visitare in barca o bicicletta è sempre una tra le migliori destinazione per famiglie in Europa. E se il suo Museo Van Gogh è imperdibile, a Copenhagen le fiabe sono di casa fin dai tempi di Hans Christian Andersen. Infine se volete puntare più in alto sulla cartina, Stoccolma è davvero una centro di attrazioni per bambini: dall’Amusement parks di Pippi Calzelunghe ai suoi palazzi e parchi per una vacanza con figli dal fascino nordico indimenticabile.