utenti facebook

Quanti utenti Facebook sono attivi e quanti ce ne sono falsi, doppi o errati? La presenza di profili fake sui social media più usati è un danno anche per i big online. Per scoprire account cattivi useranno l’intelligenza artificiale

Ci sono utenti Facebook fake? Forse non vi sarete mai posti il problema. Quando condividete i vostri contenuti sui social pensate dall’altra parte ci sia qualcuno in carne ed ossa con una precisa identità. Invece secondo le ultime analisi fornite direttamente dal più grande social network del mondo, circa 270 milioni dei suoi oltre 2,07 miliardi di utenti sarebbero finti o inesistenti.

Gli utenti Facebook falsi o inattivi sono quindi circa il 10%. Una parte sono account duplicati da chi si crea una doppia identità. Poi ci sono utenti errati considerati ‘non classificati’ che non corrispondono a persone reali, ma a cose o marchi. Infine c’è un 2-3% di chi si diverte a creare account appositamente per violare le norme di Facebook. Ovviamente si tratta di condotte vietate che una volta scoperte portano alla cancellazione del profilo dai social. Ma come fare a scoprire un fenomeno che mina l’esperienza di navigazione fornendo analisi errate sia per agli investitori finanziari che per chi vuole inserire pubblicità sulle pagine dei social? E soprattutto a chi giova creare utenti fake?

Il numero di utenti Facebook è direttamente proporzionale alla possibilità di monetizzare i click con pubblicità ed altre attività. Corrisponde anche al suo vero valore economico in borsa. Twitter ha problemi forse ancora più grandi. In generale è difficile stabilire se il fenomeno sia in aumento o in diminuzione. La stessa società ammette che la stima del numero di account è lontana dall’essere una scienza esatta.

Perché creare profili falsi

Di certo non è nell’interesse di Facebook ingrandire i numeri. Viceversa ci sono molti servizi che vendono pacchetti di falsi fans per chi vuole incrementare i numeri sulle proprie pagine. Probabilmente acquistare fans e follower non serve assolutamente a nulla alle aziende e ai privati, se non per motivi di immagine. Ma è innegabile come l’acquisto e la vendita di fans di Facebook sia diventato nel tempo una industria multi milionaria.

Facebook combatte costantemente contro gli spammer che utilizzano proxy privati per creare indirizzi IP virtuali attraverso dei bot automatici. Ma non è facile scovarli perchè questi software si comportano come esseri umani per evitare il rilevamento. Ad esempio cambiano i tempi di caricamento delle pagine, si collegano da proxy diversi e inseriscono immagini di profilo apparentemente reali rubate in rete.

Come eliminare utenti fake

Gli utenti Facebook falsi si dividono in due categorie. La prima comprende account compilati erroneamente, profili personali creati per business, organizzazioni o animali domestici come cani e gatti. Dall’altra parte ci sono spammer e utenti indesiderati che violano i termini di servizio operando attività non consentite. Tutti i social media stanno tentando con ogni mezzo di individuare e eliminare i falsi account.

Negli ultimi anni milioni di profili inattivi sono stati eliminati. Ne hanno fatto le spese anche grandi nomi dello spettacolo. 3,5 milioni di fans sono scomparsi dalla pagina di Justin Bieber in una sola notte. Ma questo non è l’unica strategia adottata dai social. Facebook ultimamente ha assunto 20.000 persone per controllare sia le fake news che gli utenti fasulli. Un ulteriore passo in avanti potrà essere fatto utilizzando l’intelligenza artificiale con algoritmi in grado di riconoscere il vero dal falso.

Controllare gli account falsi è difficile, ma il problema riguarda da vicino la sicurezza degli utenti. Scoprire quali richieste di amicizia sono vere o false è fondamentale per difendere la privacy dei navigatori online e per difenderli dai truffatori che chiedono l’amicizia.