Operatore di tv locali

Le tv locali italiane sono una realtà per chi cerca una informazione varia basata sul territorio. Un elenco dettagliato di canali regionali e emittenti televisive che trasmettono programmi in ambito provinciale e cittadino

Le tv locali italiane sono ancora una realtà tutt’altro che trascurabile. Basti pensare che lo stesso Canale 5, attuale ammiraglia delle reti Mediaset, è nata come piccola emittente della provincia di Milano. Sappiamo tutti che ora è diventato uno dei maggiori network televisivi nazionali arrivando a competere con la stessa Rai sia come audience che come raccolta pubblicitaria.

Le tv locali italiane hanno avuto una ulteriore impennata con l’avvento del digitale terrestre che ha ampliato ancora di più l’offerta dei canali regionali. Il mondo di queste piccole emittenti, senza il tradizionali problema delle frequenze limitate, si è ulteriormente frazionato e moltiplicato. Se da un lato l’offerta di programmi è diventata ancora più varia e caotico, dall’altra parte sono nati nuovi piccoli editori in grado di raccontare il territorio più da vicino. La proposta di trasmissioni per il pubblico delle varie province e città italiane è quanto mai varia. Come nel caso dei giornali locali bisogna sapere scegliere tra le sempre numerose televendite e programmi di approfondimento.

Importanza tv locali italiane

Il caso di Canale 5 è eclatante nel dare la misura di come i piccoli editori possano crescere fino a diventare canali nazionali visti da milioni di persone, ma non basta nello spiegare l’importanza delle tv locali in Italia e nel mondo. Una emittente locale è prima di tutto una fonte di notizie che riguarda da vicino la vita dei cittadini. Alcune ricerche condotte in America mettono le emittenti televisive locali al primo posto nelle preferenze di chi è in cerca di notizie.

In Italia il territorio è chiaramente più piccolo ma le tv locali sono una delle fonti più popolari ad esempio per informarsi sulle condizioni meteorologiche locali o sulle ultime notizie che riguardano la cronaca ma anche il traffico e i trasporti. Se internet e i social network sono utilizzati dai giovani sotto i 40 anni, le fasce di popolazione più anziane preferiscono ancora accendere la televisione per ricevere queste informazioni. Tramite l’offerta di trasmissioni in streaming e tramite portali web consente ai piccoli editori di fare da tramite tra passato e futuro.

Elenco tv locali italiane

In realtà non esiste un elenco delle tv locali italiane aggiornato, ma abbiamo provato fare una lista dei maggiori canali liberi privati da nord a sud della penisola. Si può cominciare ad esempio da questo elenco di siti web che trasmettono i programmi su digitale terrestre e in streaming e passare alle seguenti singole emittenti.

Antenna 3 Nata nel 1977 a Legnano e in breve tempo affermata come una tra le più importanti televisioni private italiane

Telelombardia Televisione legata al territorio lombardo, presenta un palinsesto basato sull’informazione regionale e molte rubriche di sport e spettacolo

7gold Una delle storiche tv locali precedentemente chiamata Telecity, che in questo momento trasmette in Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Liguria

Teleroma 56 Storica emittente romana in onda dal 1978, si è conquistata un ampio pubblico grazie ad una programmazione basata su sport, informazione, intrattenimento e ricerca creativa

Telenorba La televisione di Puglia con sede centrale a Conversano, in provincia di Bari. Trasmette anche in streaming programmi di approfondimento e cronaca

Videolina La prima televisione della Sardegna in onda dal 1975 con 3500 ore di produzione propria, 12 edizioni giornaliere del telegiornale sardo e 5 redazioni principali in tutta l’isola

Telenova Nata a Milano nel 1978 per iniziativa dei Periodici San Paolo, il gruppo editoriale cattolico cui fanno capo le riviste Famiglia Cristiana, Jesus, Il Giornalino, Club 3 e Vita Pastorale, oltre all’informazione religiosa presenta sport, e rubriche di servizio

Micro Web Tv

Le Micro Web Tv sono tv locali realizzate da normali cittadini che per l’occasione si trasformano in appassionati videomaker. UNa modalità di informazione di prossimità ancora più vicina alla terra e alle comunità. Queste televisioni online casalinghe partono dal basso per narrare eventi o denunciare fatti che accado appena fuori dal portone di casa, se non addirittura dentro casa. I cosiddetti netizen (sintesi di internet e citizen) sono universitari, pensionati, casalinghe, condomini, parrocchie e fedeli. Basta una telecamera e i video finiscono su YouTube per condividere esperienze e momenti di vita o denunciare ciò che non funziona.

Queste tv locali italiane di prossimità sono l’opposto della televisione generalista, sempre in prima linea quando si tratta di riprendere eventi e manifestazioni, fatti di cronaca, disastri ambientali, ma anche concerti e live di arte. Per chi ama condividere i propri lavori e desidera far parte di una community di informazione iperclocale o di micro media, ci sono alcuni portali e aggregatori di video. Altratv.tv consente di navigare tra le tante micro web tv italiane che aderiscono al progetto.