trekking in città

Detto anche turismo ‘Vagabonding’, il trekking urbano è un nuovo modo di scoprire le città attraverso itinerari inconsueti che privilegiano la voglia di camminare, l’amore per la natura, l’arte e la cucina.

Trekking urbano come turismo responsabile e sostenibile, un nuovo modo di allontanarsi dai circuiti tradizionali per ricercare bellezze nascoste nelle città, dall’arte alla cucina fino alla natura che consente itinerari più propriamente sportivi. In ogni caso i benefici per la salute e la linea sono certi: in solo un’ora di camminata in città si consumano 450 kilocalorie. Il bello di questo turismo libero e Vagabonding è che si può praticare in ogni periodo dell’anno a tutte le età, offre benefici per la salute e la mente di chi non disdegna la sorpresa e ama non avere mete specifiche per farsi trasportare dall’intuito e dalla voglia di scoprire itinerari alternativi ai circuiti tradizionali più battuti e sicuramente meno economici.

Diverse città aderiscono a questo tipo di turismo proponendo su un’apposita guida una serie di itinerari alternativi a quelli tradizionali da una durata media che va da una a quattro ora di cammino. Ce n’è per tutti i piedi in città grandi e piccole, da Bari fino a Venezia, passando per Siena, Roma, Napoli, Oristano, Pavia… Ulteriori informazioni sul sito della giornata del trekking urbano (trekkingurbano.info) che quest’anno si terrà il 31 ottobre 2015 e sarà patrocinata dall’Expo. Percorsi da scoprire per l’anima e il corpo ma anche e naturalmente gusti da scoprire attraverso il cibo.