Aggiungere espressività alla tastiera di un pianoforte è una sfida che gli inventori, a partire da Bartolomeo Cristofori, affrontano da quasi un secolo tra pulegge e ruote meccaniche. Ma la tecnologia non conosce limiti. Almeno così sembra guardando questo video del prototipo di tastiera TouchKeys. Il suo inventore Andrew McPherson, compositore, musicista ed educatore, sembra riuscito nell’intentdi aggiungere ai tasti della tastiera una superficie espressiva multi-touch. In pratica ogni tasto non produce solo timbro, altezza e dinamica di un suono, ma può essere programmato per variare altri parametri, come ad esempio il vibrato o altro. Questa nuova tastiera TouchKeys può essere applicata con profitto via midi a suoni di tipo synth, ma anche a suoni campionati come il violino. Potrebbe essere molto utile ad esempio in studio per ottenere effetti di ogni genere.