Threads è un’applicazione di messaggistica sviluppata da Instagram che vuole semplificare e migliorare le conversazioni tra utenti. L’obiettivo è offrire un’esperienza focalizzata sulla comunicazione diretta di contenuti senza distrazioni

Instagram è uno dei social network più popolari al mondo, con oltre un miliardo di utenti attivi al mese. Tra le sue funzionalità, c’è anche la possibilità di scambiare messaggi privati con altri utenti, sia in forma individuale che di gruppo. Tuttavia, per chi vuole comunicare in modo più rapido e intimo con i propri amici più stretti, Instagram ha lanciato recentemente un’applicazione di messaggistica chiamata Threads, disponibile anche in Italia.

Threads si integra con Instagram e permette di creare una lista di amici preferiti, con i quali condividere foto, video, messaggi di testo e audio, adesivi e emoji. Inoltre offre la possibilità di personalizzare l’interfaccia, scegliendo tra diversi temi e colori e di usare la modalità “status”, che consente di aggiornare amici in base a attività e umore in modo automatico o manuale. In questo articolo vedremo cos’è Threads, come funziona e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi.

Indice

Cos’è Threads?

Threads è un’app di messaggistica per condividere testi e partecipare a conversazioni pubbliche, in modo simile a Twitter. Si tratta di un’applicazione complementare a Instagram, che non sostituisce la funzione di Direct, ma la integra con alcune caratteristiche specifiche. Il proprio account Instagram si usa per accedere all’app che trasferisce il nome utente, mentre il profilo è del tutto personalizzabile.

Threads è pensata per facilitare la comunicazione con gli amici più stretti aggiunti alla lista dei contatti su Instagram, offrendo molte opzioni di personalizzazione e privacy. Questa lista permette di condividere storie in un clima di rispetto e gentilezza tra gli utenti, solo con le persone ritenute più importanti, senza mostrarle a tutti i follower. Con Threads puoi anche inviare messaggi privati, foto, video, emoji e sticker personalizzati.

Threads ha anche una funzione chiamata “stato”, che permette di condividere il proprio umore, la posizione o l’attività con i gli amici. Puoi scegliere tra diversi stati predefiniti, come “al lavoro”, “in palestra” o “in viaggio”, oppure crearne uno personalizzato. Puoi anche impostare uno stato automatico, che si aggiorna in base alla tua posizione, al tuo movimento o alla batteria.

Threads è compatibile con le principali funzioni di accessibilità disponibili su Instagram, come il supporto per i lettori di schermo e le descrizioni delle immagini generate dall’intelligenza artificiale. Vuole essere un’alternativa a Twitter ma anche un’app aperta e interoperabile con le altre reti sociali che possono plasmare il futuro di internet. Per questo motivo, Meta sta lavorando per renderla compatibile con i protocolli aperti che consentono la comunicazione tra diverse piattaforme.

Come funziona Threads?

Per usare Threads devi avere un account Instagram e aver aggiunto almeno una persona alla lista dei contatti. Se non l’hai ancora fatto, puoi farlo andando sul tuo profilo Instagram, toccando il menu in alto a destra e poi “Amici stretti”. Da lì puoi cercare e selezionare le persone che vuoi aggiungere alla lista. Una volta fatto questo, puoi scaricare l’applicazione Threads dallo store del tuo dispositivo mobile, sia che si tratti di Android che di iPhone.

Dopo avere installat l’app, devi accedere con il tuo account Instagram e concedere i permessi necessari all’applicazione per accedere alla fotocamera, al microfono, alla galleria e alla posizione. Threads si sincronizza automaticamente con la tua lista dei contatti su Instagram, mostrandoti le conversazioni che hai già avuto con loro tramite Direct. Puoi anche iniziare una nuova conversazione toccando l’icona della matita in alto a destra e scegliendo il destinatario o il gruppo.

Per impostare il tuo stato su Threads, devi toccare l’icona del cerchio in basso a sinistra e scegliere tra le opzioni disponibili. Puoi anche creare il tuo stato personalizzato toccando l’icona del “+” e scrivendo il testo che preferisci. Se vuoi attivare lo stato automatico, devi toccare l’icona dell’ingranaggio in alto a sinistra e poi “Stato automatico”. Da lì puoi scegliere quali informazioni condividere con i tuoi amici, come la posizione, il movimento o la batteria.

Creare e condividere contenuti

Creare contenuti su Threads è molto semplice. Basta toccare il pulsante “+” in basso al centro dello schermo per aprire la schermata di creazione del post. Qui si può scrivere il testo del post, fino a 500 caratteri, usando la tastiera o la funzione di dettatura vocale. Si possono anche aggiungere link, foto o video toccando le icone corrispondenti in alto a destra. Le foto e i video possono essere scattati al momento o scelti dalla galleria del dispositivo. I video possono durare fino a 5 minuti.

Una volta creato il post si può toccare il pulsante “Condividi” in alto a destra per pubblicarlo sul proprio profilo di Threads. Il post sarà visibile a tutti gli utenti che seguono il proprio account, e anche agli utenti che non lo seguono se il profilo è pubblico. Si può anche scegliere di condividere il post sulla propria storia di Instagram, toccando l’icona di Instagram in basso a sinistra prima di pubblicarlo. Oppure si può condividere il post come link su qualsiasi altra piattaforma, toccando i tre puntini in alto a destra dopo averlo pubblicato e scegliendo “Copia link”.

Per condividere i post si può scegliere tra due opzioni: pubblico o privato. Se si sceglie pubblico, il post sarà visibile a tutti gli utenti e potrà ricevere commenti, like e condivisioni. Se si sceglie privato, il post sarà visibile solo ai propri follower e non potrà essere commentato o condiviso. Si può esplorare la sezione “Scopri” per scoprire i post più popolari e le categorie più seguite, oppure usare la funzione di ricerca per trovare utenti, tag o argomenti specifici.

Differenze tra Threads e altri social

Threads si propone come un social network diverso dagli altri, focalizzato sul testo e sulla conversazione. A differenza di Twitter, che ha un limite di 280 caratteri per i tweet, permette di scrivere post più lunghi e articolati, con la possibilità di inserire link, foto e video. Inoltre, Threads non ha una sezione dedicata ai trend, ma si basa sugli interessi degli utenti per mostrare i contenuti più rilevanti.

Un’altra differenza tra Twitter e Threads consiste nel fatto che quest’ultimo non ha una funzione di retweet, ma solo di commento e condivisione. Questo significa che gli utenti non possono ripubblicare i post altrui sul proprio profilo, ma solo esprimere la propria opinione o condividere il link con i propri contatti. L’obiettivo è di incentivare la partecipazione attiva e il dialogo, evitando il fenomeno dei bot e delle fake news.

Se Instagram é più basato sull’immagine e sull’estetica, Threads punta più su contenuti e creatività. Gli utenti possono personalizzare i propri post con diversi font, colori e sfondi, creando uno stile unico e originale. Non ha una sezione dedicata alle storie, ma solo ai post permanenti. E’ quindi un social pensato per chi ama scrivere e leggere, per chi vuole condividere le proprie idee e scoprire quelle degli altri, per chi cerca un’alternativa a Twitter e Instagram.

Un esempio di argomento molto seguito su Threads è quello relativo all’acquisto di casa. Molti utenti condividono le loro esperienze, i consigli e le domande su come acquistare casa in Italia o all’estero, confrontandosi con altri utenti che hanno lo stesso obiettivo o che hanno già realizzato il loro sogno. Seguire questo argomento su Threads può essere molto utile per chi vuole acquistare casa, perché può trovare informazioni, spunti e suggerimenti da persone reali e competenti.

Opzioni di sicurezza e privacy

Threads è un social che si basa sulla condivisione di testi e contenuti multimediali, ma anche sulla partecipazione a conversazioni pubbliche. Questo significa che bisogna prestare attenzione a ciò che si scrive e si pubblica. Per evitare di incorrere in problemi di sicurezza e privacy, offre diversi strumenti. Come su Instagram, si può scegliere se rendere il proprio profilo pubblico o privato per scegliere chi può vedere i propri contenuti e commentarli.

Threads usa l’account Instagram, ma si può personalizzare il nome utente e la foto profilo per l’app. L’opzione amici o personalizzato limita la propria esposizione a sconosciuti o a possibili troll. Evita di usare informazioni personali o sensibili, come il tuo nome completo, la tua data di nascita o il tuo indirizzo. Scegli invece un nome utente originale e una foto profilo che ti rappresenti, ma che non ti esponga a rischi.

Su Threads puoi esprimere le tue opinioni e passioni, ma anche trovare persone con interessi simili ai tuoi. Tuttavia devi sempre essere consapevole che ciò che condividi può avere delle conseguenze. Evita di condividere informazioni personali o sensibili, come il numero di telefono, la email o il conto bancario. Evita anche di condividere contenuti illegali, offensivi o violenti, che potrebbero violare le norme della community o le leggi vigenti.

Se ci sono utenti che molestano, insultano o minacciano, puoi segnalarli e bloccarli. Per segnalare un utente, basta toccare il suo nome utente e poi l’icona dei tre puntini in alto a destra. Ti apparirà un menu con diverse opzioni, tra cui “Segnala”. Per bloccare un utente, invece, basta toccare il suo nome utente e poi l’icona del lucchetto in alto a destra. Ti apparirà una finestra di conferma, dove dovrai toccare “Blocca”. In questo modo l’utente non potrà più vedere i tuoi post, commentare o contattarti.

Threads è un social che cerca di includere le cose positive eliminando quelle negative. É pensato per essere uno spazio positivo e creativo, dove condividere idee e partecipare a conversazioni interessanti. Come sempre andrebbe usato con moderazione, in modo consapevole, per divertirsi senza trascurare gli altri aspetti della vita reale e non lasciare che diventi una fonte di stress o di dipendenza.