terme spa

Terme spa e cure termali come funzionano e perchè fanno bene? Dal sapere vestirsi al visitare le più belle in Italia, una panoramica completa di spa e acque termali migliori per adulti, famiglie e bambini in città e tra le montagne

L’antica abitudine di ritrovarsi alle terme ha contagiato chi è attento alle mode e al benessere. Giovani e meno giovani amano concedersi una pausa, anche di poche ore, per rilassarsi in un luogo tranquillo. Dimenticate il luogo di cura noioso, oggi andare in questi centri significa coccolarsi e sapere sempre cosa fare per ritrovare relax e benessere.

Cure termali come funzionano? Nei migliori centri termali italiani da soli e in compagnia l’appuntamento è diventato una piacevole routine che si conclude con tisana detox o aperitivo a bordo vasca. L’acqua calda e/o fredda a seconda di come viene utilizzata serve a tonificare il corpo. Stimola la digestione e la circolazione sanguigna, riattiva il sistema immunitario e allevia lo stress e le sensazioni dolorose. Dall’asma al mal di fegato, gastrite, diabete e obesità, sono svariati i disturbi che le cure termali possono alleviare. Si tratta di metodi antichi praticati in moltissime culture dal Mediterraneo ai paesi Asiatici.

Differenza tra terme spa

Il significato della parola terme viene da lontano (i romani erano grandi estimatori) e riguarda una serie di strutture create per usufruire al meglio dei benefici naturali delle acque termali. Ricche di minerali sgorgano calde da sorgenti a profondità di oltre 1000 metri. Sauna, bagno turco, idroterapia e massaggi sono solo alcuni dei trattamenti benessere a cui si uniscono cure termali specifiche rivolte alla salute. Docce, inalazioni e fanghi per risolvere disturbi della pelle, respirazione e molto altro. Il valore aggiunto delle terme naturali è dato dalla qualità dell’acqua e da ciò che si respira nell’ambiente.

Piscine acque termali cosa sono

Una vasca d’acqua calda magari all’aperto circondati da paesaggi mozzafiato: cosa c’è di più rilassante? Regala benessere mentre si chiacchiera con gli amici e si condivide il piacere della balneazione. Oltre a rilassare i muscoli aiuta il corpo ad eliminare tossine e assorbire minerali preziosi. L’aspetto e la purezza della pelle migliora e ci si sente rinvigoriti. Non più di 15-20 minuti per un bagno completo seguito da doccia fredda per non affaticare l’organismo.

La classificazione delle acque minerali è fatta con diversi criteri. A seconda del contenuto di sali cioè della quantità in percentuale di residuo fisso si suddividono in oligominerali, mediominerali e minerali. Quelle con contenuto salino superiore all’1% si distinguono a seconda delle sostanze disciolte: arsenicali- ferruginose, bicarbonate, solfate, salse, solfuree. Le indicazioni delle cure con i cicli terapeutici devono essere definite da uno specialista.

Terme come fare

La cura termale alla sorgente avviene bevendo l’acqua calda o fredda, in forma di bagni, docce irrigazioni, frizioni e con l’uso di fanghi (il medico indica quali). In genere è necessario avere il proprio costume mentre ciabatte, cuffia e accappatoio vengono fornite direttamente dal centro termale. All’interno ci sono percorsi consigliati con indicazioni di massima per l’utilizzo ottimale. Per trattamenti e massaggi particolari bisogna prima informarsi. Fondamentale è rispettare l’alternanza tra ambiente caldo e freddo per mettere in moto metabolismo e la disintossicazione del corpo.

Terme spa in gravidanza? L’attenzione è rivolta alla temperatura dell’acqua che non deve superare i 38 gradi, ancora meno (circa 35 gradi) se si svolge un poco di movimento fisico. In questo caso il consiglio è di mantenere fuori braccia e tronco dall’acqua per favorire il raffreddamento del corpo. 10-15 minuti di completa immersione sono sufficienti per rilassare i muscoli alternati a 20 minuti circa di pausa relax . Gambe e piedi gonfi per problemi alla circolazione possono trovare giovamento con intervalli di immersioni in vasche di acqua fredda e calda (percorso Kneipp). Sauna, bagno turco, fanghi, massaggi con o senza erbe aromatiche sono controindicati.

Terme spa per bambini? Bisogna informarsi prima sul tipo di acqua termale presente e chiedere consigli al pediatra. La composizione mineraria e la temperatura sono indicatori per capire quale norme adottare per i bambini (dipende dall’età e da eventuali problemi di salute). Si tratta di regole rigide da seguire per non incorrere in spiacevoli inconvenienti. Le più generali riguardano la permanenza in acqua (non più di 20 minuti, 10 sotto le cascate) e il rispetto delle pause. A partire dai 30 mesi i bambini possono frequentare terme e spa traendone beneficio. Ideali se soffrono di otiti, asma, sinusiti e problemi allergici. Esistono pacchetti dedicati dalla famiglia con percorsi e attività alternative su misura per i più piccoli.

Terme Italia più belle

Bormio, San Pellegrino, Montecatini, Sirmione, Abano, Fiuggi sono tra i più conosciuti impianti termali italiani tradizionali classificati in base alla composizione minerali presenti all’origine. Così come si trovano in altre località rinomate e suggestive nel resto d’Italia, in montagna come al mare dove ognuno può decidere i trattamenti e personalizzare il proprio percorso. Esistono servizi benessere su misura affiancati da proposte per diete depurative.

Le terme naturali sgorgano direttamente dalla sorgente e consentono di sfruttare tutte le proprietà benefiche delle acque. Il periodo di apertura è da verificare. I prezzi per una giornata alle terme si aggirano sulle 25 alle 50 euro. Di solito alla tariffa basica per l’ingresso in piscina, docce e sauna si aggiungono eventuali percorsi benessere. Nessun vincolo per chi sceglie le terme libere.