televisore offerte

Desiderate un nuovo televisore ma vi sentite spaesati davanti ai tanti modelli in vendita nei negozi di elettronica? Una guida all’acquisto di tv per fare una scelta intelligente seguendo le ultime tendenze

Innanzitutto, inutile negare l’evidenza: quanto volete spendere per il nuovo televisore? In commercio esistono centinaia di modelli per tutte le tasche, da un prezzo di poche centinaia di euro a molte migliaia, in funzione di dimensioni dello schermo, caratteristiche e casa costruttrice, specie per i televisori a schermo piatto LCD, dato che quelli al plasma sono disponibili solo da dimensioni dello schermo da 42 pollici in su.

La dimensione è comunque un aspetto fondamentale e tutti tendono ad acquistare un televisore più grande possibile per poi scoprire che magari non sta in macchina. In ogni caso il negoziante vi consiglierà per la sala una dimensione dai 37 pollici in su, tanto che i più venduti vanno sui 40-42 pollici. Considerate però che per vedere al meglio un televisore dai 40 ai 47 pollici vi dovrete mettere a una distanza minima di 5 metri. Televisori dai 26 ai 32 pollici si vendono per cucine e camere da letto.

La risoluzione del televisore è un altro aspetto da considerare ma da sola non determina la qualità dell’immagine se non si ha anche un elevata luminosità, contrasto e qualità del colore. Attualmente con i prezzi in calo meglio prendere in considerazione risoluzioni sui 1080p per schermi intorno ai 40 pollici, ma alla fine la qualità dipenderà anche dalla sorgente che state guardando con grosse differenze tra tv satellitare, digitale terrestre, dvd o dischi Blu-ray.

Vi interessa la tecnologia 3D? La tendenza grazie ai prezzi in calo vede i consumatori avvicinarsi sempre più alle funzionalità 3D, ottime specialmente per i videogiochi. Un’altra caratteristica da decidere: volete una tv capace di collegarsi ad internet? Molti nuovi televisori LCD e plasma possono farlo per vedere in streaming video e siti come YouTube che ha appena annunciato una nuova serie di trasmissioni tematiche online. Pensate di averne abbastanza? Nemmeno per sogno: alla fine dopo tutte queste decisioni avrete da scegliere ancora il marchio.