bossa nova chitarra

Storici nomi della canzone italiana d’autore come De Gregori e Guccini si giocheranno quest’anno le prestigiose Targhe Tenco che verranno stabilite nei prossimi giorni.

Gli oltre 200 giornalisti chiamati a giudicare gli album degli artisti usciti lo scorso anno hanno infatti inserito nella rosa dei finalisti per il miglior disco Francesco De Gregori (Sulla strada), Francesco Guccini (L’ultima Thule), Niccolò Fabi (Ecco) oltre a Baustelle (Fantasma), Alessandro Fiori (Questo dolce museo) e Alessio Lega con il suo Mala Testa. Per l’album in dialetto concorrono Cesare Basile (Cesare Basile), Canzoniere Grecanico-Salentino (Pizzica indiavolata), Collettivo Dedalus (Ammâšcâ), Giulia Daici (Tal cil des acuilis), Gatti Mézzi (Vestiti leggeri) e Tonino Zurlo (L’ulivo che canta).

Nella sezione “Opera prima” che premia il lavoro di artisti ancora poco conosciuti al grande pubblico ci sono Appino (Il testamento), Emanuele Belloni (E sei arrivata tu), Cosmo (Disordine), Marrone Quando Fugge (Il pre-fagiolismo), Lorenzo Monguzzi (Portavèrta) mentre tra gli interpreti si giocheranno le Targhe Tenco Gerardo Balestrieri (Quizás), Patrizia Cirulli (Qualcosa che vale), Mauro Ermanno Giovanardi & Sinfonico Honolulu (Maledetto colui che è solo), Andrea Tarquini (Reds! Canzoni di Stefano Rosso) oltre a Zibba e Almalibre (E sottolineo se). Le Targhe Tenco nel 2012 erano andate ad Afterhours e Zibba & Almalibre ex aequo (miglior album), Enzo Avitabile (album dialetto), Colapesce (opera prima), Francesco Baccini (interpreti). Altre informazioni sul premio e sulle modalità di voto dei giornalisti ma anche su tutti gli artisti che si esibiranno nelle serate dal 2 al 5 aottobre a Sanremo, all’indirizzo www.clubtenco.it