taglio corto uomo

Torna per l’uomo lo stile retrò degli anni ’30. La tendenza è per un taglio corto con riga da una parte e gel effetto lucido da Humphrey Bogart. Una vera moda che in America spopola tra le star

L’uomo sempre più presente sotto i riflettori della moda, sostenuto dagli stilisti più famosi che dettano le regole della nuova stagione che privilegia il taglio corto. Basta dare un’occhiata alle passerelle per farsi un’idea del tipo di uomo che in questo periodo va per la maggiore. Il taglio dei capelli risulta essere un accessorio non indifferente anzi. Dona un tocco di classe all’intera collezione definendo ancora più nei particolari l’espressione complessiva che si vuole trasmettere.

Si assiste a un ritorno di stile sofisticato con capelli curati tagliati corti e strutturati, riga di lato effetto brillantina. L’inspirazione arriva dai fashion blogger e dalla televisione con la serie Mad Man che ormai spopola tra i ragazzi. Una moda confermata anche dall’esperto di tendenze Scott Schuman tra i più famosi fashion blogger, autore del blog The Sartorialist. I modelli sono Clark Gable e Gregory Peck dallo stile raffinato e curato che non fa una piega… Forse un pò troppo rigido?

Nulla è affidato al caso. Il taglio corto, semplice e pratico da portare è superato da un’acconciatura ricercata: dai finti-spettinati allo scolpito con rasatura incorporata. Ciuffi, onde moderate e frange sono da modellare con lacca. Anche il capello lungo è concesso a patto che sia curato fino all’estremo.

Dall’altra parte gioca la tendenza casual con un look meno strutturato che ricorda gli anni Sessanta: riga di lato, capelli sul lungo e barba folta magari con codino, mentre c’è chi scommette sul ritorno del volume davanti con rasatura di lato e dietro la nuca.