Ragazzo con tipico taglio corto uomo

Per l’uomo la tendenza è un taglio corto con riga da una parte e gel effetto lucido da Humphrey Bogart stile retrò degli anni ’30. Dalle passerelle ai saloni di bellezza la moda interpretata da hairstylist di fama internazionale

L’ uomo è sempre più attento al proprio aspetto e i capelli diventano un elemento di fascino e bellezza che definisce il proprio stile. In cerca dell’acconciatura ideale? Regole e tendenze cambiano continuamente, si mescolano creando soluzioni innovative e ricorsi storici. Il taglio corto capelli lisci per la nuova stagione diventa la soluzione più seguita nei saloni di bellezza. Si tratta di trovare lo stile adatto al tipo di viso e al look che si vuole esibire.

Il trend vuole un ritorno dello stile sofisticato con capelli curati tagliati corti e strutturati, riga di lato effetto brillantina. L’inspirazione arriva dai fashion blogger del calibro di Scott Schuman ma soprattutto dai protagonisti televisivi dello spettacolo, con il calcio al primo posto. Non a caso il nomi che ricorrono continuamente sono quelli di David Beckham e Cristiano Ronaldo pronti a cambiare look in qualsiasi occasione.

Taglio capelli vintage anni ’30

E quando i modelli sono Clark Gable e Gregory Peck? Lo stile raffinato e curato non fa una piega fino a risultare eccessivo. Ma il taglio corto, semplice e pratico sembra ormai superato. Gli esperti di look maschile appoggiano l’acconciatura ricercata: dai finti-spettinati allo scolpito con rasatura incorporata. Ciuffi, onde moderate e frange sono da modellare. Via libera all’effetto ‘bagnato’ con pettinatura all’indietro e utilizzo di gel e spume fissanti. Anche una piccola cresta creata con i capelli corti pettinati verso l’alto può essere una soluzione valida per chi ama ‘uscire dagli schemi’.

Hair look vintage con ciuffo laterale o centrale? Come al solito nulla è affidato al caso. Dipende dalle fattezze del viso e dal look da esibire. La scelta di scalare o mantenere una riga di lato diventa materia di parrucchieri ed esperti. Non esistono regole. Persino il capello lungo è concesso a patto che sia curato fino all’estremo. Un taglio curato e costruito su misura per esaltare il viso e nello stesso tempo essere in sintonia con il proprio look è fondamentale. Nessuna ciocca fuori posto, pettinati indietro con gel per creare un effetto bagnato.

Il taglio corto uomo diventa una questione di stile, dona un tocco di classe definendo ancora meglio l’impressione complessiva che si vuole trasmettere. E se la cura eccessiva diventa sinonimo di poca naturalità e ricercatezza? Dall’altra parte gioca la tendenza casual e finto disordinato. Il look è meno strutturato ma sempre e comunque ricercato in ricordo gli anni Sessanta: riga di lato, capelli sul lungo e barba folta magari con codino, mentre si scommette su un ritorno del volume davanti con rasatura di lato e dietro la nuca.