superfood

Il futuro del cibo? Un superfood a base di microalghe, plancton, meduse e microrganismi acquatici a basso impatto ambientale. Buongustai preparatevi: questa è la tendenza che cambierà il nostro modo di alimentarci

I superfood di ultima generazione si riproducono in un ambiente primordiale, nell’acqua. E ci regalano salute e benessere. Chef e scienziati non hanno dubbi. Il futuro dell’alimentazione umana è negli organismi microscopici ad alto contenuto proteico e a basso impatto impatto ambientale.

Alghe, microalghe, meduse e plancton si preparano così ad entrare nella nostra dieta quotidiana. Poteva andare peggio dato che l’alternativa sono gli insetti. In questo caso viene in aiuto la cucina giapponese che da sempre utilizza le alghe commestibili in molti piatti tradizionali. Dal sushi alla zuppa di miso, tra i piatti più conosciuti. Più particolari sono le insalate, zuppe e gelato di meduse. Ma si tratta solo di superare l’iniziale diffidenza. Mentre per il risotto al plancton avere un portafoglio ben fornito è fondamentale. Dipende dalle priorità. Certo al buon sapore si uniscono gli indiscussi benefici.

I superfood microscopici sono nutrienti e crescono con facilità nell’acqua senza rubare spazio all’agricoltura. Ma per ora rimangono prodotti di nicchia. Sembra quasi impossibile che microrganismi difficilmente percepibili a occhio nudo possano diventare tanto importanti per l’alimentazione umana. Eppure la stessa Nasa incentiva la coltivazione di Spirulina durante le missioni spaziali a lungo periodo e la stessa Fao (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) non ha esitato a definirla come superfood del futuro.

Spirulina superfood del futuro

La Spirulina è un organismo unicellulare ad alto contenuto proteico. Contiene tre volte più proteine della carne ed è ricca di minerali e vitamine. Cresce spontaneamente nei laghi dolci e caldi dell’America e Africa del sud. Le potenzialità di sviluppo sono notevoli. Contro la fame nei paesi in via di sviluppo come in Africa si rivelerebbe una fonte alimentare importante. Ma è in generale un ottimo integratore e alimento naturale per uomini e animali. Insieme alle alghe più conosciute questa microalga può entrare in cucina per dire addio a compresse e polverine di superfood poco invitanti.

Ricette a base di Spirulina ce ne sono già molte. Merito delle sue proprietà eccezionali e della versatilità, compare sempre più spesso in snack, pasta, bevande e persino nei gelati. Ingrediente prediletto per succhi e centrifugati detox, ben si accompagna a frutta e verdura. Fino ad entrare nella preparazione di ricette curiose fai da te. Pane, gnocchi, salse, dolci sono facili da realizzare con pochi grammi di povere. L’importante è non esagerare e assumerla con gradualità. La dose consigliata giornaliera è di circa 5 grammi al giorno. Meglio consultare gli esperti, le controindicazioni non mancano.

Meduse ottime da mangiare

E cosa dire delle meduse? Niente paura, non pensate al fastidio di trovarsele in mare mentre si sta nuotando. Da sempre sono un piatto prelibato tipico della cucina orientale. Basta eliminare i tentacoli e la parte urticante e cucinarli come vuole la tradizione. Nei menù di Cina e Thailandia compaiono spesso in insalate, zuppe, ma anche nel gelato.

Le meduse sono composte per la maggior parte di acqua, hanno poche calorie e tante proteine. In commercio si trovano più facilmente quelle asiatiche essiccate e trattate. E le meduse del Mediterraneo? Ce ne sono talmente tante che sembra un peccato non approfittarne. Ma per ora l’Unione Europea non vuole dare via libera al cibo medusa. Mentre si parla di un vero e proprio business a livello mondiale.

Plancton per palati fini

Il plancton è un cibo raro per eccellenza dedicato ai palati più raffinati. Oltre a essere riconosciuto come vero elisir di benessere, il plancton, o meglio fitoplancton marino, è da sempre sinonimo di pregio in cucina. La particolarità è data dal fatto che su 200 specie diverse ne esiste solo una idonea all’alimentazione umana. Composta interamente da organismi vegetali, viene coltivata e liofilizzata prima di raggiungere i fornelli dei più importanti chef internazionali.

In cucina è tra gli ingredienti più ricercati al mondo. Si presenta come una polverina colore verde brillante da stemperare in acqua e aggiungere nelle diverse preparazioni. Al gusto è un concentrato di sapori ‘marini’ delicati ma persistenti che stuzzicano i sensi. Ne basta poco per donare ai piatti un fascino esclusivo. Per chi ama l’alta cucina è ciò che serve per trasformare il superfood nel tocco di classe ambito da tutti.