Per molti di noi la sveglia è un suono fastidioso che non vediamo l’ora di spegnere ogni mattina. Tuttavia ci sono suoni per svegliarsi in modo migliore e meno traumatico. Cosa dice la scienza del sonno e quale melodia può aiutare a cominciare bene la giornata?

Il suono della sveglia ogni mattina può essere un’esperienza traumatica per molti di noi. Ci sono modi per svegliarsi in un modo un po’ meno sgradevole e ti sei mai chiesto quale sia il miglior suono di sveglia per alzarti la mattina? Una delle soluzioni potrebbe essere scegliere una melodia che ci aiuti a scendere dal letto dolcemente. La questione va oltre i gusti personali e le abitudini consolidate.

Ci sono evidenze scientifiche che dimostrano che alcuni tipi di suoni sono più efficaci di altri per stimolare il risveglio e la consapevolezza. La scelta della sveglia giusta può fare la differenza tra una giornata che inizia con il piede giusto e una che inizia in modo sbagliato. In questo articolo cercheremo di capire come funziona il nostro cervello quando dormiamo e ci svegliamo e come scegliere la sveglia migliore.

Indice

Il sonno e il cervello

Per capire il ruolo della musica nella sveglia, dobbiamo prima capire come funzioni il sonno e come il cervello elabori i suoni durante il sonno. L’Università di Tel Aviv ha recentemente condotto una ricerca sull’effetto dei suoni sulla nostra capacità di svegliarci. I ricercatori hanno scoperto che durante il sonno, le onde alfa e beta, che sono responsabili dell’attenzione, sono soppresse, mentre le onde delta, che sono associate al sonno profondo, aumentano.

In pratica quando dormiamo, il nostro cervello elabora i suoni in modo diverso rispetto a quando siamo svegli. Durante il sonno, le aree del cervello deputate all’udito si attivano in modo simile a quando siamo svegli, ma la corteccia cerebrale sopprime le onde alfa e beta, il che significa che non siamo in grado di elaborare le informazioni acustiche come facciamo durante il giorno. Solo i suoni più forti acuti e fastidiosi, come il rumore di un tuono o un’allarme antincendio, possono essere in grado di farci svegliare.

Svegliarsi con la musica

Per trovare la sveglia migliore altre ricerche si sono concentrate anche sull’effetto della musica sul sonno. Alcuni studi si basano su questionari o interviste a persone che sono state esposte a diversi tipi di musica al loro risveglio. Altri invece per studiare l’effetto della musica sulla sveglia hanno utilizzato metodi più scientifici. Uno studio condotto dal Dipartimento di Psicologia dell’Università di Helsinki ha confrontato l’effetto di quattro tipi di suono sulla capacità di svegliarsi e di riprendersi dalla sonnolenza.

I suoni di sveglia testati sono stati quattro: suoneria del cellulare, suono personalizzato, canzone preferita e un suono naturale come il canto degli uccelli. I partecipanti allo studio hanno dovuto completare alcuni test di attenzione e di vigilanza dopo essere stati svegliati da ogni tipo di suono. I risultati hanno mostrato che la maggiore vigilanza al risveglio era stata procurata dalla sveglia con la canzone preferita dai partecipanti.

Un altro studio condotto dall’Università di Nagasaki in Giappone ha esaminato l’effetto della melodia della sveglia sullo stato d’animo e sul livello di stress delle persone. I partecipanti allo studio sono stati suddivisi in due gruppi: uno è stato svegliato con una melodia calma e rilassante, l’altro con una melodia più intensa e energica. I risultati hanno mostrato che le persone svegliate con la melodia calma e rilassante hanno riportato uno stato d’animo più positivo e un livello di stress più basso rispetto al gruppo svegliato con la melodia più intensa e energica.

Migliore melodia come sveglia

Quindi qual è la melodia migliore per svegliarsi? Dalle ricerche sopra citate, sembrerebbe che la scelta sia una questione molto personale. Tuttavia esistono alcune linee guida che possono orientare nella scelta. Innanzitutto si dovrebbe evitare di scegliere una melodia troppo intensa e acuta, come il suono di un’allarme antincendio, poiché potrebbe causare stress e ansia al risveglio. Sono preferibili melodie più calme e rilassanti, musica classica, una ballad o il suono di una cascata o di un’onda del mare.

Nella scelta della melodia per la sveglia è da considerare alche la sua durata. Molti telefoni cellulari hanno la possibilità di impostare un suono che si ripete per un determinato periodo di tempo, ma questo può essere molto fastidioso per alcune persone. In questo caso meglio scegliere un brano più lungo e rilassante che si dissolva gradualmente nel silenzio, per permettere un risveglio più dolce e graduale. In generale la scelta della melodia per svegliarsi dipende dalle preferenze personali e dallo stile di vita.

5 canzoni da usare come sveglia

Dopo vedremo che esistono molte app per combattere l’insonnia che includono anche suoni per svegliarsi con i rumori della natura, della pioggia o con un effetto sonoro strano. In ogni caso la sveglia migliore rimane una melodia che risvegli le energie del corpo e della mente. Ascoltare la risveglio una brano che ci piace può essere un ottimo modo per iniziare la giornata con il piede giusto, facendoci sentire felici e motivati.

Non tutti hanno gli stessi gusti musicali e ciò che può funzionare per una persona potrebbe non funzionare per un’altra. La canzone dovrebbe avere un ritmo vivace e un beat che ci faccia muovere, una melodia e un arrangiamento che cresce gradualmente, che inizi in modo calmo per poi aumentare di intensità, per aiutare il nostro corpo a svegliarsi dolcemente. La cosa più importante per alzarsi dal letto con entusiasmo, è che la musica ci piaccia davvero. Al di là dei gusti personali, ecco 5 esempi di canzoni che potrebbero funzionare come sveglia:

Good Vibrations dei Beach Boys. Questa canzone iconica degli anni ’60 ha un ritmo vivace e una melodia allegra che può farci sentire felici e motivati. Inoltre, la canzone ha un’energia crescente che la rende perfetta per svegliarsi gradualmente.

Walking on Sunshine di Katrina and the Waves. Un altro classico degli anni ’80, questa canzone è nota per il suo ritmo veloce e allegra melodia. Il testo della canzone invita a guardare il lato positivo della vita, il che la rende perfetta per un risveglio ottimista.

Happy di Pharrell Williams. Questa canzone è stata uno dei grandi successi del 2014 e rimane una delle canzoni più famose per svegliarsi con il piede giusto. Con la sua melodia allegra e il testo incoraggiante, è un inno alla felicità che può aiutarci ad iniziare la giornata con un sorriso sulle labbra.

I Gotta Feeling dei Black Eyed Peas. Questa canzone è stata un grande successo nel 2009 e ancora oggi è una delle migliori canzoni per svegliarsi. Con il suo ritmo pulsante e la sua melodia allegra, “I Gotta Feeling” ci invita a goderci la giornata e a sentirci vivi.

Don’t Stop Me Now dei Queen. Questa canzone degli anni ’70 è un classico del rock che può funzionare molto bene come sveglia. Con la sua melodia intensa e il ritmo vivace, questo brano ci invita a superare ogni ostacolo e a goderci la vita al massimo.

Sveglie online e app sveglia

Su internet ci sono molti siti e app che offrono sveglie online gratuite. Quando si usa una sveglia online è importante avere un dispositivo o una connessione internet stabile perché funzioni correttamente. Tra quelli più popolari ci sono Svegliaonline, un sito che offre una sveglia online gratuita con varie opzioni di suono e la possibilità di impostare una ripetizione giornaliera. Kuku Klok invece è un sito web che permette di svegliarsi con suoni rilassanti come il ticchettio di un orologio o il rumore della pioggia.

Sleep Cycle è un’app sveglia popolare che utilizza l’accelerometro dello smartphone per monitorare i movimenti durante il sonno e determinare la fase di sonno. L’app può svegliare gradualmente durante la fase di sonno leggero, in modo naturale e non brusco. Sleep Cycle offre anche suoni personalizzabili e una funzione di “Snooze” intelligente che si attiva solo quando ci si muove

Alarmy Conosciuta anche come “Sleep If U Can”, è un’app sveglia divertente ma efficace che richiede agli utenti di completare un’attività specifica per spegnere l’allarme. Ad esempio, potresti dover scattare una foto di un oggetto specifico nella tua casa o risolvere un rompicapo per disattivare l’allarme. Questo rende l’applicazione particolarmente utile per chi ha difficoltà a svegliarsi al mattino o per coloro che tendono a premere il pulsante di snooze troppo spesso

Google Clock App sveglia semplice ma potente disponibile per i dispositivi Android. Offre una vasta gamma di suoni personalizzabili e consente di creare più sveglie contemporaneamente, con la possibilità di personalizzare ogni allarme con il nome e l’ora desiderata. Google Clock offre anche una funzione “Smart Rise” che regola gradualmente il volume in base alla tua fase di sonno

Rise Disponibile per i dispositivi iOS, questa applicazione offre una vasta gamma di suoni per svegliarsi e consente di creare più sveglie contemporaneamente. Una caratteristica unica di questa app sveglia è la sua interfaccia utente elegante e facile da usare. Puoi anche sincronizzare Rise con la tua musica preferita e scegliere una canzone come suono di allarme

Calm Si concentra sulla creazione di un’esperienza di risveglio tranquilla. Offre una vasta gamma di suoni rilassanti, come il canto degli uccelli o il suono delle onde dell’oceano, e consente di personalizzare l’esperienza di risveglio in base alle proprie preferenze. Calm offre anche una funzione “Respiro” che aiuta a concentrarti sulla respirazione e a ridurre lo stress durante il risveglio


Articolo precedenteTraghetti Italia rotte prenotazione biglietti
Articolo successivoVacanze in Sardegna: mare spiagge itinerari
Autore: Fulvio Binetti
Fulvio Binetti è un editore online, fondatore di Bintmusic.it, musicista, produttore e esperto di comunicazione digitale. Da oltre tre decenni collabora con le principali realtà del campo audiovisivo, discografico ed editoriale, dove si è distinto nella produzione di canzoni e colonne sonore per tv, radio, moda, web ed eventi. In qualità di blogger, condivide approfondimenti su musica, cultura e lifestyle. Per saperne di più leggi la biografia o segui i suoi profili social.