suono intorno parole

Il suono intorno alle parole è un libro di uno scrittore e studioso della canzone d’autore che raccoglie parole e versi di 20 artisti sconosciuti

Annino la Posta, giornalista, scrittore e studioso della canzone d’autore, lo ha voluto dedicare a 20 artisti ‘che non hanno ancora carriere travolte dalla fama’. Insomma, la sua è una sorta di antologia di artisti sconosciuti, che di minore probabilmente hanno proprio solo la fama.

Artista sconosciuto dice il player del computer e non c’è modo di trovare un database con delle informazioni sul cd che avete appena inserito. Cosa significa? Che non si è visto mai in tv? Che non ha partecipato a X Factor? Che non ha venduto dischi, o che non gliene hanno mai fatti fare? Bisognerebbe chiedersi perchè un cantante o musicista è sconosciuto, prima di dare giudizi. Già, ma lui è solo un software. Noi invece siamo qualcosa in più. Quel qualcosa fatto di storie artistiche ed umane del libro, qui al suo secondo volume.

Annino già tre anni fa aveva messo insieme venti cantautori non noti al “grande pubblico”, e già allora i lettori si erano stupiti del livello qualitativo del materiale raccolto.

Storie di artisti sconosciuti

L’artista esiste se ha una tela su cui dipingere, diceva qualcuno. In questo caso la tela è una radio che trasmette una tua canzone, una etichetta che ti promuove, un giornalista che parla della tua musica. Non c’è granché da stupirsi: in generale ascoltiamo quello che ci viene proposto. Magari basta ascoltare una sola canzone in radio tre volte per affezionarsi ad un artista per tutta la vita.

Questo libro comunque se ne frega dei canali tradizionali, il suono intorno alle parole lo cerca nei concorsi musicali, nelle riviste di settore, o direttamente nei locali con musica dal vivo. E’ un viaggio nella canzone d’autore per strade secondarie, come dice Alessia Cassani nella prefazione. Una ricerca di talenti che hanno dedicato e dedicano molto spazio della loro vita per comunicare attraverso musica e parole. Un libro da scoprire, leggere e soprattutto ascoltare.