viaggio nello spazio

Appassionati di guerre stellari o di suoni spaziali? La Nasa ci fa ascoltare i suoni dello spazio per farci sognare viaggi interstellari o semplicemente per creare musica

Buone notizie per appassionati di fantascienza, musicisti, produttori e per chi gioca con sample e campionamenti: l’agenzia spaziale degli Stati Uniti ha messo a disposizione gratuitamente sulla piattaforma di streaming SoundCloud la sua enorme biblioteca di suoni registrati durante le missioni, dai conti alla rovescia al rumore dei razzi in partenza. Space Sounds, una raccolta di suoni davvero spaziale e libera da copyright di suoni razzo, cinguettii di satelliti e di apparecchiature varie, fulmini su Marte ed emissioni di plasma interstellari. Se siete in cerca di idee per fare musica senza confini questo materiale audio potrebbe davvero essere interessante. Se invece siete dei semplici ascoltatori, non vi resta che chiudere gli occhi e partire. La NASA e i centri di ricerca non è la prima che lavorano a stretto contatto con artisti e compositori capaci di interpretare il lavoro nello spazio, basti pensare al Wakeup Song Contest che la Nasa organizzò sciegliere con quale colonna sonora si dovessere svegliare gli astronauti che dello Shuttle. Tutti i suoni sono ascoltabili su SoundCloud, la piattaforma di audiostreaming più diffusa. Pur essendo liberi da diritti chi li volesse utilizzare dovrà comunque rispettare alcune direttive come quella di non includere il nome Nasa nelle registrazioni. Ecco alcuni esempi di suoni spaziali: