pulizie di primavera

L’importanza dell’esercizio fisico è nota a tutti. Ma correre o fare fitness non è l’unica soluzione. Fare le pulizie di primavera può essere una alternativa ideale per stare in forma risparmiando soldi senza andare in palestra

Pulizie di primavera come fare palestra? Magari sono un pò meno divertenti, ma certamente si rivelano un’ottima ginnastica. D’altronde il messaggio degli esperti in salute è chiaro. L’importante è muoversi e approfittare di qualsiasi occasione. Fare attività sportiva deve diventare un meccanismo quotidiano, non importa cosa, ma quanto. E’ l’abitudine all’esercizio fisico che fa la differenza.

Tutto si può trasformare in attività fisica, basta volerlo. Muoversi, approfittare di qualunque situazione. Andare al lavoro a piedi, fare la spesa, accompagnare i bambini a scuola. Ecco allora che un compito apparentemente noioso come fare le pulizie di primavera può servire perfettamente allo scopo di rimettersi in forma. In generale pulire casa uno o due volte la settimana può sostituire un allenamento in palestra, se viene fatto con criterio. Va da sè che una semplice spolverata avrà un impatto praticamente irrilevante mentre per spostare mobili, scatole e vasi, le calorie bruciate aumentano.

Il segreto è pianificare le pulizie di primavera. Aumentare la frequenza cardiaca coinvolgendo più movimenti possibili. Darsi un limite di tempo per velocizzare il lavoro. Creare un sottofondo di una musica ‘stimolante’ capace di dare un ritmo di lavoro intenso, senza pause.

Allenarsi con le pulizie di primavera

Per trarre il massimo vantaggio dalle pulizie di primavera bisogna lavorare a un ritmo sostenuto. E non solo. La durata della attività scelta è un altro fattore determinare. Ecco che pulire a ritmo sostenuto per più di due ore diventa una sessione di allenamento in palestra.

Si parte dall’alto delle pareti. Togliere le ragnatele e la polvere sopra gli armadi e sui lampadari. Si svuotano e si puliscono armadietti e la libreria con relativi libri. I tappeti vanno battuti all’aperto con battipanni in legno. Lo stesso per i materassi da girare con il lato estivo al posto di quello invernale.

Pulire i vetri tonifica le braccia e non solo. Poi ci sono i davanzali, persiane o tapparelle e il balcone o terrazzo da pulire. Senza dimenticare porte, i serramenti e le placche degli interruttori. E le piastrelle del bagno e della cucina? Anche gli armadi richiedono ordine e pulizia. Riporre nelle apposite scatole scarpe e indumenti che non si usano più è un’altro lavoro impegnativo. Resta il pavimento e il battiscopa da passare. Tende, coperte, piumoni e giacche invernali vanno lavate e stese al sole ad asciugare. Una bella mole di lavoro che si moltiplica con animali domestici e terrazzo da governare.

Benefici del fare le pulizie

Migliora la circolazione, riduce lo stress e i muscoli si tengono in allenamento. Si unisce ad altre attività come giocare con i bambini, passeggiare con il cane e fare le scale. I vantaggi si moltiplicano insieme al numero di calorie bruciate. Proprio così, senza quasi rendersene conto. Vuoi mettere la soddisfazione di avere una casa che profuma di fresco e un terrazzo pulito tutto fiorito?

Certo dipende dall’intensità e dalla frequenza degli esercizi, come in ogni programma fitness. Cinque o dieci muniti sono troppo pochi. Bisogna cercare di aumentare il tempo di attività alternando i lavori delle pulizie di casa. L’attività più impegnativa si traduce in un maggior grado d’intensità. Il risultato è un beneficio fisico provato.

Quante calorie si possono bruciare? Dipende dal peso di chi lavora, dal tempo e dall’intensità dello sforzo. Una donna di 68 chili può bruciare 204 calorie a lavare le finestre per un’ora. Un uomo può fare anche meglio! E altrettante per pulire il terrazzo e cambiare terra ai vasi di piante e fiori. Se amate la tecnologia, le applicazioni per smartphone Android o iPhone per il calcolo delle calorie My Fitness Pal o Lose It possono essere d’aiuto.

Quanto movimento bisogna fare per stare bene? Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità per adulti e anziani sono sufficienti 20 minuti di attività fisica moderata al giorno, circa 150 minuti a settimana. Per chi preferisce intensità più sostenute i minuti scendono a 75, almeno due volte a settimana. Senza dimenticarsi del camminare a lungo e velocemente come vero elisir di lunga vita.