musica della pubblicità

Secondo una recente ricerca realizzata in Norvegia i bambini di oggi hanno una forma fisica decisamente inferiore a quelli delle generazioni precedenti. Non solo fanno poco sport e sono troppo sedentari, ma anche le loro prestazioni atletiche sono peggiorate notevolmente.

La televisione in poltrona fa male agli adulti, figuriamoci ai bambini. Se aggiungiamo smartphone, tablet e computer, si capisce come la questione sia seria e possa riguardare, non solo le capacità cognitive e lo sviluppo psicologico dei giovani, ma anche l’aspetto legato alla loro forma fisica. Molti studi evidenziano l’effetto deleterio e il danno del fisico per le ore passate davanti al monitor senza fare attività fisica e sport.

Recentemente Leif Inge Tjelta e Sindre Dyrstad dell’Università di Stavanger hanno preso in esame un campione di 5000 alunni delle scuole norvegesi. I livelli di resistenza e le capacità fisiche delle giovani generazioni sarebbero rimaste stabili fino alla fine degli anni 1980, ma poi peggiorate drasticamente, fino al 10%, a partire dal 1990.

Per correre 3000 metri i ragazzi ora impiegano una media di un minuto e 20 secondi in più rispetto alle generazioni precedenti, le ragazze un minuto in più. Ovviamente i record sportivi c’entrano poco, ma questo peggioramento delle prestazioni suona come un grave campanello d’allarme per la salute dei bambini, dato che la scarsa attività fisica avrà conseguenze a lungo termine sulla loro salute.

Sedentarietà è la parola da eliminare dal vocabolario dei giovani, ma non è semplice in famiglie che usano l’auto per fare meno di tre chilometri, mentre a scuola l’ora di educazione fisica ha perso il valore formativo di un tempo. I ricercatori sostengono infatti che un’ora di ginnastica dovrebbe essere fatta almeno tutti i giorni anche scuola, con insegnanti qualificati e consapevoli del loro ruolo.

Problemi di sovrappeso e obesità riguardano tutte le nazioni occidentali e anche in Italia ne soffre un bambino su tre: il 23% dei bambini è in sovrappeso e più del 10% a rischio obesità. I genitori purtroppo sono i principali responsabili dei comportamenti errati dei figli: prima di trattare tv e computer come baby sitter, dovrebbero sapere che una buona forma fisica fin da piccoli è il metodo migliore per allontanare le malattie da adulti.