samba rio carnevale

Spike Lee ha presentato al festival di Hong Kong il suo nuovo progetto cinematografico: un documentario sulla musica brasiliana.

E già c’è grande curiosità per questo nuovo film del cineasta nero, sicuramente uno degli autori più importanti ed influenti degli ultimi anni. Un regista abituato a raccontare con sincerità, ironia e spietatezza la cultura e le problematiche degli uomini di colore e delle minoranze povere ed emarginate della società americana. Per ora si sa solo che la pellicola si intitolerà “Fusion”, verrà prodotta da Fernando Sulichin e Alvaro Longoria e sarà un grande film documentario sul modello del famoso ‘Buena Vista Social Club’ di Win Wenders.

Vi parteciperanno tra gli altri la star spagnola del flamenco Joaquin Cortes e i musicisti Caetano Veloso e Bebel Gilberto, mentre i proventi dei concerti utilizzati nelle riprese del film andranno ai bambini delle favelas brasiliane. Il regista afro-americano si è detto felice di tornare a un cinema che parla di musica, una grande passione ereditata in qualche misura dal padre Bill, bassista e compositore di musica jazz. Tra i suoi lavori più riusciti c’è proprio Mo’ Better Blues (1990), il film musicale tributo al mondo del jazz e sono molteplici le collaborazioni e le regie di videoclips musicali che Spike Lee ha realizzato per artisti come Michael Jackson, Chaka Kahn, Naughty by Nature, Arrested Development, Stevie Wonder, Anita Baker e Miles Davis.