Donna intenta a fare la spesa al supermercato

Fare la spesa online serve fare a risparmiare tempo e denaro o è meglio scegliere prodotti nei supermercati tradizionali seguendo le promozioni? Come scegliere con cura tra scaffali e acquisti su internet tra offerte e sconti

Fare la spesa online per risparmiare oppure perchè è comodo anche se costa qualcosa in più? Finiti i tempi in cui il compito di gestire gli acquisti quotidiani della famiglia era affidato alle casalinghe, oggi la spesa sembrerebbe un impegno da sbrigare nel più breve tempo possibile, incastrandolo tra i mille impegni quotidiani. In realtà oggi la gente dedica molto più tempo alle compere rispetto al passato per risparmiare, sia quando entra nei negozi, che quando effettua acquisti direttamente sul web.

Fare la spesa online per chi non ha tempo è la scelta migliore e consente di risparmiare anche denaro, con la comodità di avere in breve tempo tutto a casa usufruendo delle informazioni necessarie per la tracciabilità del prodotti. Il ruolo del consumatore non è passivo: può scegliere tra tante promozioni e novità lanciate sul mercato all’insegna di qualità e benessere, mentre il cibo già pronto è aumenta la scelta. Nei supermercati interi settori sono dedicati al ready to eat a partire dalle specialità italiane ma è la cucina etnica la vera protagonista.

Fare la spesa risparmiando

Fare la spesa in tutta fretta oggi non è più di moda proprio perchè girano meno soldi e secondo un sondaggio realizzato da Coldiretti, risulta che il 72% dei consumatori dedica più tempo tra gli scaffali dei grandi magazzini. Comperare prodotti alimentari sta tornando una occupazione che richiede tempo anche se i grandi supermercati negli ultimi anni si sono attrezzati con casse veloci dotate delle ultime tecnologie per consentire velocizzare i pagamenti.

Senza mai rinunciare alla qualità dei prodotti c’è chi controlla gli sconti (59%) oppure il miglior rapporto qualità e prezzo (61%) dei vari negozi. Così cambiare negozio o supermercato per acquistare la stessa merce ad un prezzo inferiore è oramai una possibilità presa in considerazione dal 43% dei consumatori. D’altronde una spesa più oculata può permettere risparmi fino al 50%, senza mai rinunciare a qualità e bontà della tavola, pur con un budget ridotto. Come insegnavano mamme e nonne, che ben sapevano di crisi e momenti difficili, basta saper scegliere e ridurre gli sprechi in cucina.

Fare la spesa online

Fare la spesa online è un’altra opportunità che piace ai consumatori, per questione di tempo e non solo. Di fronte agli impegni quotidiani che ci obbligano a una vita frenetica, ognuno decide come investire il proprio tempo libero. Gli indicatori di mercato del Food Marketing Institute e di Nielsen Media Research parlano chiaro con una crescita a doppia cifra che per i prossimi anni riguarderà specialmente il mercato del food and grocery. Supermercati, negozi, grandi catene si adeguano ai nuovi bisogni delle persone con servizi online puntuali ed efficienti creati su misura per soddisfare qualsiasi esigenza.

EasyCoop, Esselunga a Casa, Al tuo servizio Conad e Carrefour sono solo alcune realtà in continua evoluzione nella grande distribuzione, mentre nel settore biologico si fa strada NaturasiNel cibo già pronto la cucina giapponese, turca e cinese è tra le preferite dagli italiani che amano provare nuovi gusti. I supermercati Coop hanno aperto un corner specializzato in cucina giapponese e cinese wok con piatti preparati al momento e subito pronti, da ritirare all’interno del supermercato.

I tempi di consegna della spesa online dipendono dal supermercato, dal tipo di fasce orarie regolate in base alla zona di consegna prevista. Solitamente il servizio non è immediato, bisogna verificare direttamente sui siti ufficiali. Il ritiro in giornata è assicurato da chi decide di fare la spesa online e poi di andarla a ritirare in macchina o piedi direttamente al supermercato rispettando le fasce di orario. Certo siamo ancora lontani dal servizio immediato che in America assicura la consegna nell’arco di un’ora: Amazon e Weygo sono i leader assoluti.

Il carrello circolare

Inutile negare che la maggioranza dei consumatori sia in cerca di sconti e offerte per risparmiare, ma esiste anche una fetta di mercato in crescita di persone attente agli aspetti legati alla sostenibilità ambientale dei consumi. Se il veganesimo e l’utilizzo di proteine alternative alla carne è una via per diminuire le emissioni di anidride carbonica responsabili dell’effetto serra, la cosiddetta economia circolare mira anche nel settore alimentare all’utilizzo di prodotti e packaging che siano in qualche modo compatibili con l’ambiente.

Secondo un recente sondaggio commissionato dal Consorzio Nazionale per gli Imballaggi Conai, ci sarebbero un 6% di persone disposte a spendere qualcosa in più per praticare la via della riciclabilità, ad esempio attraverso l’acquisto di prodotti monodose o sfusi. Per altre persone il riciclo in cucina sta diventando un’abitudine che consente non solo di inquinare meno risorse, ma anche di risparmiare denaro evitando di buttare cibo acquistato in eccesso o facilmente deperibile.

Spesa online nei supermercati

Una panoramica sui migliori supermercati dove acquistare prodotti alimentari freschi, surgelati e molto altro. Scegliere i prodotti è facile, basta cliccare sulla merce preferita, al resto ci pensano i supermercati con consegne a casa nelle fasce d’orario definite. Un servizio definito di acquisto virtuale diffuso su gran parte del territorio italiano, specie nelle grandi città dove la comodità e i tempi ridotti ne favoriscono l’utilizzo consentendo agli utenti di risparmiare tempo e denaro.

Esselunga a casa La famosa catena di supermercati offre ai propri clienti fidelizzati la possibilità di accedere al servizio di spesa a domicilio in alcune zone italiane. I vantaggi sono descritti sulla home page dell’azienda

Carrefour Clicca e ritira si definisce il servizio attivo, un supermercato virtuale con ampio assortimento di prodotti e servizi da scegliere tra prezzi e offerte. Consegna a casa oppure ritiro nel punto vendita più vicino all’ora prestabilita, senza aspettare

Supermercato24 Un modo di fare la spesa nel supermercato preferito per poi riceverlo a casa nella stessa giornata all’ora che si desidera tramite un fattorino disponibile nella zona ricercata. Un servizio di consegna che parte da un costo base

Unes Costi e condizioni del servizio sono da indagare direttamente sul sito dell’azienda presente in Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna dove è assicurata la convenienza e la velocità nella spesa

Coop Il negozio virtuale per acquistare prodotti non reperibili come elettrodomestici, pentole, accessori, giocattoli. La consegna è gratuita in molte città, il consiglio è di consultare il sito

Freemarket comprare senza pagare

Se anche fare la spesa online risultasse troppo oneroso, come fare? Basta comprare senza pagare. Un piccolo negozio a Copenaghen aveva tentato la via della spesa gratuita pagata dalla pubblicità, un pò come lo streaming musicale gratis che fa ascoltare canzoni in cambio di spot. I consumatori dovevano solo registrarsi e pagare una quota mensile di 2,50 euro. Poi bastava scegliere tra una rosa di prodotti per poi pubblicizzarli online.

Prova prima di comprare era lo slogan del negozio che nel frattempo ha chiuso i battenti. Eppure l’idea sembrava funzionare, sia per le aziende che facevano pubblicità ai loro marchi testando nuovi prodotti, sia per i clienti comunque contenti di risparmiare sulla spesa. Come sempre sul web passaparola e condivisione sembravano un valore aggiunto. In realtà la scelta era abbastanza ridotta, ogni cliente poteva selezionare solo 10 pezzi al mese, tutti diversi tra loro che dovevano essere pubblicizzati su facebook, twitter o Instagram. Un gioco che alla lunga non ha funzionato.