soia tofu

Cresce il consumo di soia e derivati tra gli italiani tra vegetariani, intolleranti al lattosio e affezionati al cibo sano e salutare. Ma ai benefici bisogna associare anche controindicazioni e rischi per la salute se si esagera con l’assunzione. Le dosi giuste e le ricette

Dal vegetarianesimo alla diffusione delle intolleranze alimentari, la ricerca di cibi sani e alimenti proteici alternativi a quelli di origine animale ha portato alla diffusione su vasta scala della soia e dei suoi derivati.

Merito del Giappone che ci ha indicato tanti modi e ricette anche gustose per consumare la soia come cibo. La troviamo sotto forma di latte, yogurt, panna, gelato, tofu. Senza dimenticare l’olio di soia e salse come il tamari e lo shoyu. Tempeh e bistecche di soia sono solo alcuni dei preparati proteici disponibili in vendita nei supermercati, insieme alle diverse versioni di piatti pronti. La richiesta è talmente alta che la fantasia dei produttori non ha freni. Tra hamburger e polpette vegetariane ci sono molti altri piatti pronti che forse nemmeno immaginiamo.

La soia è presente anche in molti altri prodotti trasformati sotto forma di farina e olio che niente hanno a che fare con i principi di un’alimentazione sana e naturale. Da coltura rivitalizzante per terreni esauriti da piantagioni di mais e frumento, è diventata una fonte di foraggio per l’allevamento dei bovini non a caso sono gli Stati Uniti i principali coltivatori a livello mondiale.

Soia Benefici

Tra le leguminose la soia ha il maggior numero di proteine contenute nel seme secco. Fonte di lecitina utile per contrastare il colesterolo e prevenire problemi cardiovascolari si rivela inoltre una valida alleata della donna nella lotta contro il cancro alla mammella (presenza di fitoestrogeni)

Soia Controindicazioni

Contiene sostanze che possono alterare l’equilibrio ormonale e favorire l’infertilità maschile e l’ovaio policistico. Rischio di assumere ogm (in Italia è vietata solo la coltivazione di soia transgenica non la sua importazione). Scegliere il biologico

Attenzione alle dosi Non conoscendo a fondo questo alimento spesso rischiamo di mangiarne più del dovuto. Meglio evitare i piatti pronti come hamburgher e polpette veg e partire dal prodotto naturale. Esistono innumerevoli ricette vegetariane per cucinare in maniera semplice e salutare con prodotti sicuri.

Ricette soia

Semi Una porzione equivale a 30 grammi pesati crudi e 80 cotti. Necessitano di un ammollo 12-24 ore e di una cottura prolungata (tre ore circa). Da soli in insalata o in aggiunta alle minestre sono un facile abbinamento.

Germogli Una porzione pesa 100 grammi. Si trovano già pronti in comode vaschette ma si possono coltivare a casa in modo semplice. In insalata o saltati in padella con altre verdure o cereali si rivelano un piatto gustoso.

Latte 200 ml a porzione da alternare con altre bevande vegetali. Si può autoprodurre facilmente attraverso un procedimento di bollitura dei semi, spremitura e filtraggio. Scarso è il contenuto di calcio e vitamina D. Meglio scegliere la versione senza zuccheri aggiunti.

Condimenti vegetali Panna da cucina o da montare, besciamella, maionese sono quelle che si trovano in commercio già preparate con l’aggiunta di oli. Bastano 5-10 grammi a porzione, sono alimenti grassi.

Tofu 80 grammi a porzione. Si produce facendo rapprendere il latte di soia con un coagulante ottenuto dal sale marino. Versatile in cucina ha il pregio di assorbire i sapori con cui viene cucinato crudo, fritto, cotto con verdure o nelle minestre. Considerato l’alimento a base di soia più diffuso al mondo si trova in vendita nella versione naturale e aromatizzato.

Temphet Una porzione equivale a 80 grammi. E’ un panetto pressato ricavato dalla fermentazione dei fagioli di soia gialli con un fungo. Si cucina in diversi modi, come se fosse un pezzo di carne. Saltato in padella, grigliato, marinato ha un gusto deciso

Bistecche e polpette 80 grammi a porzione. Sono prodotti industriali che subiscono diverse lavorazioni con oli e l’aggiunta di altri ingredienti (leggere attentamente la composizione). Meglio limitare il più possibile questo genere di alimento.