creare melodie nel sonno

Dove trovare l’ispirazione per creare melodie inedite? La fantasia musicale non ha freni se il musicista si lascia cullare da Morfeo, il Dio del sonno. Sognare musica potrebbe davvero essere una possibilità in più per i compositori, specie se suonano fin da bambini.

Musicisti e compositori sono sempre impegnati nella creazione di melodie inedite. Non serve essere Beethoven e innamorarsi di Elisa per sapere che gli struggementi amorosi sono una buona fonte di idee. Ma senza fare tanta fatica, l’ispirazione musicale potrebbe arrivare anche nel sonno. Proprio così: per chi suona è possibile sognare musica inedita. Alla base di questa affermazione c’è uno studio del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Firenze intitolato Music in dreams e pubblicato qualche tempo fa sulla pubblicazione specialistica Consciousness and Cognition.

In campo sono scesi 35 musicisti e 30 soggetti non musicisti, a cui è stata registrata, per un mese, l’attività onirica. Il risultato? Coloro che suonano uno strumento, o cantano per professione, rivelano una frequenza di contenuti musicali nei loro sogni circa due volte superiore a quella dichiarata dagli altri soggetti. In più il 28% delle volte, la musica sognata è originale, cioè mai ascoltata o suonata prima.

Forse il sognare musica anche di notte è una conseguenza delle troppe ore che i musicisti passano ad esercitarsi durante il giorno? Sembrerebbe di no. La musica dovrebbe stimolare le stesse reazioni cerebrali ed essere al pari delle altre abilità cognitive, come lo scrivere o il leggere, invece scrittori o lettori sognano raramente di svolgere queste attività anche nel sogno.

Forse le abilità cognitive delle musica appartengono ad un altro pianeta..? Chissà, sembra piuttosto che a fare la differenza di un buon sogno musicale, sia l’età in cui il soggetto si è avvicinato alla musica. Una precoce alfabetizzazione musicale regalerebbe agli uomini la possibilità di diventare grandi compositori… almeno nei sogni!