Skateboard elettrico in strada

Nel campo della mobilità alternativa arrivano ogni giorno nuove proposte di mezzi sempre più performanti come Stary, il nuovo skateboard elettrico più leggero del mondo presto in vendita

Lo skateboard è sempre un oggetto di gran moda, per non dire di tendenza: non è raro vederlo sfrecciare sui marciapiedi o nelle strade delle città in mille versioni che vanno dai longboard in legno più lunghi e con ruote maggiorate, ai penny in plastica disponibili in mille varietà di colori, fino agli skateboard snodati utilizzati dai giovanissimi. Eppure per fare ancora qualcosa di diverso cosa mancava ancora?

Stary, il primo vero skateboard elettrico sul mercato. Dimenticatevi qualche prototipo di skateboard elettrico visto su youTube fino ad ora. I modelli fin qui visti a motore erano decisamente inutilizzabili per l’ingombro eccessivo di motore e batterie. Tutti problemi che sembrano perfettamente risolti dal nuovo Stary Board, presentato non solo come il migliore skateboard a motore, ma anche come il più leggero veicolo elettrico al mondo.

In effetti basta vedere il video per rendersi conto che questo nuovo skateboard elettrico ha tutte le caratteristiche necessarie per diventare un oggetto alla moda grazie a una tecnologia di miniaturizzazione incredibile: il motore è inserito in una delle ruote posteriori, la batteria è nascosta nella tavola e la velocità, controllata mediante un piccolo telecomando da tenere nelle mani, arriva fino a 30 chilometri all’ora per circa 15 km di autonomia per una persona pesante 90 kg.

Stary, la società di Shanghai che lo ha progettato, è riuscita a raccogliere su Kickstarter la cifra impressionante di oltre 740 mila dollari dopo averne chieste 100 mila per portare a termine il progetto. La fase di prototipazione dovrebbe essere così terminata e il nuovo skateboard elettrico a motore dovrebbe essere venduto a partire da marzo 2016 al prezzo di 899 dollari. Una cifra non certo bassa, ma siamo sicuri che in molti non riusciranno a resistere all’idea di acquistarlo per sfrecciare lungo le metropoli del mondo.