silenzio assoluto

Pace e assenza di rumore sono fondamentali per il benessere, ma se il silenzio assoluto esiste quale significato ed effetti ha sull’uomo? Ecco come si sta davvero nel posto più tranquillo al mondo, la camera anecoica

Sempre più persone apprezzano il silenzio, spazio tra le parole o le note, che da un senso alla musica e alla vita. Un piacere da assaporare quasi come un lusso per ascoltarsi e conoscersi lontani dalla frenesia del consumo rumoroso. Ma è sempre meglio non esagerare. Perchè anche il silenzio assoluto ha effetti insopportabili.

Cosa significa silenzio assoluto? Le nostre orecchie percepiscono rumori in una gamma di frequenza compresa tra 20 Hertz e 20.000 Hertz. Non è certo quello che otteniamo nell’angolo più tranquillo della nostra casa chiudendo le finestre. E nemmeno quello del posto più silenzioso che conosciamo. Dato che il suono è formato da vibrazioni, ed è una forma di energia cinetica, viene da pensare che tutta la materia, sia essa aria, liquida o solida, sia fatta di atomi sempre in movimento e vibranti. Quindi? Per avvicinarci a qualcosa di simile al silenzio assoluto gli scienziati hanno creato una stanza apposita.

Camera del silenzio assoluto

La camera anecoica degli Orfield Laboratories di Minneapolis ha detenuto a lungo il record mondiale come luogo più silenzioso al mondo. Ha un livello di fono assorbenza del 99,9%. Un risultato ottenuto utilizzando cunei in fibra di vetro di un metro di spessore, pareti doppie in acciaio coibentato e muri di calcestruzzo dello spessore di 30 centimetri. In questa camera anecoica la rumorosità di fondo è di -13dB contro i circa 30 dB di una stanza silenziosa.

Recentemente il Guiness del silenzio assoluto è passato alla camera anecoica di Microsoft, realizzata presso i suoi laboratori di Redmond Washington, negli Stati Uniti. Dentro i suoni vengono assorbiti fino a -20 dB. Questo attualmente è la stanza più silenziosa del mondo, al limite della ricerca nel campo della fisica. Oltre a pareti in materiale fono assorbente il pavimento è sospeso e indipendente dal resto della struttura. Cosa succede a chi entra in quella stanza?

Effetti silenzio assoluto

Una volta varcata la porta le orecchie si adattano al silenzio assoluto e diventano più sensibili ai nostri rumori. Iniziano a sentire il battito cardiaco, l’aria che entra ed esce nei polmoni, i gorgoglii dello stomaco e addirittura il sangue che scorre nelle vene. Insomma chi ha provato ad entrare in quella stanza non ha assaporato momenti estatici di pace. Qui dentro il rapporto con l’anima e con il concetto di silenzio portatore di benessere non esiste anche per chi si dichiara pronto alla meditazione.

Il punto è che anche se non ce ne rendiamo conto, i rumori esterni non solo servono ad orientarci, ma coprono quelli prodotti dal nostro corpo umano. Chi ha provato gli effetti della camera anecoica li definisce inquietanti, allucinanti e sconvolgenti. Pensate che il record di permanenza è di soli 45 minuti. In realtà la camera del silenzio non è fatta per l’uomo ma viene utilizzata per studi medico scientifici sulla sordità, o dalla NASA per mettere alla prova gli astronauti. Molte aziende nel silenzio assoluto testano il suono prodotto da mezzi a motore, elettrodomestici o lavatrici. Insomma per l’uomo alla ricerca di pace molto meglio una baita in montagna.