I dati dell’Istat parlano chiaro dell’aumento delle separazioni negli ultimi 15 anni in Italia dove si assiste a una crescita notevole delle interruzioni del rapporto coniugale anche per matrimoni di lunga durata e coppie miste.

Unioni sempre più fragili in Italia con separazioni e divorzi in costante crescita ormai da circa 15 anni. Secondo i dati Istat registrati dal 1995 si assiste a un’aumento delle separazioni di oltre il 68% mentre i divorzi raddoppiano. In pratica se nel 1995 ogni 1000 matrimoni c’erano 158 separazioni e 80 divorzi, nel 2011 sempre ogni 1000 coppie sposate ci sono 311 separazioni e 182 divorzi. Al Nord Ovest il picco con 378,6 separazioni ogni 1.000 matrimoni, mentre va un pò meglio al sud con 232,2 separazioni per 1.000 matrimoni.

Il Nord Italia detiene il primato sulla separazione mentre è nel Sud che si registra un forte incremento con cifre raddoppiate negli ultimi anni. In media dopo 15 anni la coppia si separa e divorzia dopo 18 adottando la formula del compromesso e dell’affido condiviso se ci sono figli. Per quanto riguardo il sostentamento dei figli è quasi sempre il marito a farsene carico a partire dall’assegno mensile con cifre decisamente più elevate al Nord, insieme all’assegnazione della casa alla moglie in più della metà delle situazioni.