Controllo seo con pc

Essere primi su Google cosa significa? I segreti della ottimizzazione Seo tra qualità dei contenuti, grafica e programmazione. Perché il posizionamento sito su motori di ricerca è così importante per aumentare le visite online

La Seo, abbreviazione di Search Engine Optimisation, studia le strategie di ottimizzazione per incrementare il posizionamento di un sito sui motori di ricerca. Questo aspetto è fondamentale per chi opera e lavora online. Infatti, quando facciamo una ricerca su internet, solitamente clicchiamo sulle prime pagine che ci vengono restituite da Google tralasciando i risultati delle pagine successive.

Seo e posizionamento sito sui motori di ricerca sono quindi strettamente collegati. Gli esperti di Seo solitamente lavorano in parallelo con i webmaster, ma anche con giornalisti, blogger e creatori di contenuti. Lo scopo è fornire linee guida attraverso cui programmare le varie funzioni di un sito, ma anche scrivere testi di articoli e descrizioni di prodotti di negozi online. Nulla è lasciato al caso. Questo settore di studio è in continua evoluzione e ovviamente non è facile per chi si occupa di posizionamento ottenere buoni risultati. Il motivo è abbastanza semplice: tutti i clienti di webmaster o di società che realizzano siti online vorrebbero essere primi sui motori di ricerca.

Sia che si tratti di un sito di ecommerce piuttosto che di un blog o di una rivista online, il numero di utenti che cliccano sulle pagine può decretare il successo o il fallimento di una idea o di una attività. Ma ottimizzare il sito web per ottenere una migliore indicizzazione sui motori di ricerca spesso è un gioco di equilibrio tra esigenze di web design e richieste basate sulla programmazione.

Seo come si fa

La Seo non è una scienza esatta, è un vero e proprio lavoro dove contano una infinità di fattori sempre più complessi. Google oggi utilizza anche l’intelligenza artificiale nei suoi algoritmi. Chi crea contenuti, piuttosto che cercare miracolose formule per arrivare ad essere primo sui motori di ricerca, deve quindi necessariamente optare per una strategia più tranquilla, seguendo una serie di regole che lo stesso Google suggerisce in una apposita guida per ottimizzare i siti.

Fare Seo significa migliorare i siti anche dal punto di vista tecnico, controllando che tutti i parametri relativi alla qualità della programmazione siano a posto. Online esistono appositi tool come Validator che controlla la correttezza del codice html e css delle pagine web. Se sbagliato può influire negativamente sulla Seo. Un altro aspetto importante è relativo all’accessibilità ovvero il modo in cui le pagine vengono viste dagli utenti che devono essere compatibili su tutti i dispositivi.

Oltre a seguire tutte le indicazioni e consigli per l’ottimizzazione di un sito spiegate in modo semplice e completo dalla guida di Google, esistono altri tool online che svolgono un check up di siti web per controllare e analizzare pagine online. Possono essere utili per individuare eventuali debolezze o errori di programmazione e dare suggerimenti sull’intervento da predisporre per miglirare l’usabilità e il ranking nei motori di ricerca.

Seo come scegliere le parole chiave

Aumentare la visibilità online richiede molto studio e tanto lavoro. La Seo è una vera e propria scienza contesa da webmaster e editori, ma non solo. Chi ha aperto una attività online o semplicemente un sito o un blog in cui inserisce notizie e pensieri, prima o poi verrà assalito da una domanda. Come essere primi sui motori di ricerca per aumentare il traffico online?

Scegliere le parole chiave spesso è anche un lavoro molto impegnativo, tanto da richiedere l’aiuto di specialisti di Seo. Chi ha un sito e vuole fare sul serio, prima o poi si troverà ad avere a che fare con una miriade di variabili. Non solo ottimizzazione di pagine e contenuti, che devono essere di qualità e scritti in forma corretta e interessante, ma anche scelta dell’hosting, che dev’essere veloce e dotato delle ultime tecnologie.

Guida Seo di Google e Yahoo

Per il Seo fai da te esistono strumenti che possono aiutare. Alcuni sono forniti gratis direttamente dai più grandi motori di ricerca online come Google e Yahoo. Google WebMaster offre le ultime linee guida su come devono essere strutturati i siti con molti consigli di chiunque voglia affermare la propria presenza online. Yahoo dà un servizio simile per come ottimizzare e fare rendere al meglio il proprio sito.

Riassumendo le linee guide per webmaster sono molto chiare: la regola fondamentale è fornire contenuti di qualità e originali. Dato che è nell’interesse di Google e dei motori di ricerca dare un buon servizio per utenti alla ricerca di qualcosa, ad ogni parola chiave devono corrispondere pagine web con informazioni e notizie dettagliate. Chi ha un sito non deve mai scrivere pensando alla Seo, ma all’originalità e alla qualità del contenuto di cui deve essere necessariamente esperto.

Come sta cambiando la Seo

Uno dei fattori più interessanti della search engine optimisation è che tutto cambia in continuazione. Se agli albori di internet le strategie per essere primi sui motori di ricerca poteva sembrare alla portata di un esperto webmaster, oggi tutto è cambiato. Google cerca in continuazione di migliorare i risultati di ricerca delle Serp attraverso una serie di cambiamenti dei suoi algoritmi e delle sue tecnologie. Gli algoritmi oggi comprendono sistemi di apprendimento automatico con modalità di scelta simili a quelle umane ma è certo che:

  • I contenuti di bassa qualità sono sempre più penalizzati nel tentativo di eliminare completamente le notizie false.
  • L’indicizzazione su smartphone e dispositivi mobili è sempre più importante e fondamentale che il proprio sito sia responsive.
  • La velocità dei siti è un altro importante fattore di posizionamento. Gli utenti odiano aspettare che una pagina metta troppo tempo ad aprirsi.
  • Le informazioni sull’utente hanno un peso nel stabilire la classifica: luogo, cronologia delle ricerche e interessi degli utenti.

Aumentare click con pubblicità

La Seo è un ottimo sistema per incrementare gli utenti di un sito ma non è l’unico. Veicolare traffico sul proprio sito è possibile anche attraverso la pubblicità. In questo caso è basta rivolgersi a centri media specializzati nella pubblicazione di banner, oppure direttamente ai servizi dei motori di ricerca come Google e Yahoo. In questo caso si possono scegliere specifiche parole chiave attraverso il quale pubblicizzare il proprio sito con annunci contestuali pubblicati da editori online.

Google Adword Permette di creare annunci e scegliere parole chiave per essere trovati dal pubblico online. Gli annunci AdWords di Google vengono visualizzati su Google e sui siti partner, ovvero su editori che sui loro contenuti e articoli dispongono di appositi spazi su cui gli utenti cliccano quando sono interessati. In questo modo vengono veicolati sul sito dell’inserzionista.

Yahoo Advertising Può migliorare la visibilità online di siti che vengono posizionati tra i maggiori motori di ricerca del web.