Sedurre con la voce

Come sedurre con la voce: è meglio un tono alto o basso? Dipende se si è maschi o femmine. Il timbro delle corde vocali grave o acuto ha a che vedere con l’evoluzione della specie umana, ma oggi è meglio non esagerare

Sedurre con la voce è possibile? Secondo gli scienziati l’uomo quando parla emette dei suoni che non corrispondono solo ai semplici significati o concetti espressi dalle parole. Tutti percepiscono la differenza di timbro tra la voce di un uomo e di una donna, così come nella musica tutti sanno la differenza tra un soprano e un tenore. Ma il linguaggio parlato contiene molte altre informazioni dal punto di vista biologico e sociale che assumono una importanza fondamentale se abbiamo davanti un potenziale partner.

Il significato di sedurre con la voce ha un fascino che si perde nella notte dei tempi. Nella modernità lo ritroviamo in tutti gli attori di cinema e teatro, ma anche negli speaker pubblicitari. Star affermate e doppiatori da sempre studiano e fanno a gara per avere un timbro irresistibile. Fascino maschile e voce hanno un rapporto stretto in molti personaggi amati dal pubblico femminile come Cary Grant, George Clooney, Richard Burton, Russell Crowe e non solo. La smania di cantare ed esibirsi davanti ad un pubblico dei vari Karaoke, X Factor e Amici cosa nasconde? Certo, voglia di fama e successo, ma anche voglia di sedurre. E se per le donne l’importante è avere una voce acuta, il maschio ideale lo si riconosce dai toni bassi e profondi, considerati dal gentil sesso sinonimo di forza e virilità.

Ci sono ricerche che confermano come uomini e donne con una voce attraente abbiano addirittura un numero maggiore di partner e siano anche più infedeli nel corso della vita. In generale sono comunque visti con maggiore simpatia dagli altri, oltre ad avere un ruolo sociale migliore.

Importanza del tono per sedurre

Un recente studio degli antropologi dell’Università polacca di Wroclaw ha scoperto che sia gli uomini che le donne tendono a modificare il tono a seconda delle situazioni in cui si trovano. Gli uomini abbassano il timbro e le donne lo alzano. Per quale motivo? Negli uomini il desiderio aumenta all’aumentare dell’altezza del timbro femminile e viceversa per le donne, una voce grave e scura è considerata più attraente. La cosa è talmente vera che è stata verificata sperimentalmente e la corrispondenza tra altezza e attrazione sessuale nel maschio segue un grafico lineare.

Sedurre con la voce alta o bassa? Un test è stato eseguito registrando quattro gruppi di ragazze e ragazzi. Successivamente le voci sono fatte ascoltare a gruppi di maschi e femmine variandone l’altezza a gradini di 20 Hertz per volta. Per le voci maschili i risultati non lasciano dubbi. Per quanto riguarda quelle femminili, la corrispondenza tra interesse sessuale e altezza della voce aumenta linearmente, ma solo fino ad un certo punto, oltre il quale l’interesse dei maschi crolla. Le donne con un suono troppo acuto possono risultare infantili e venire interpretato dagli uomini come immature.

Voce maschio ideale

Cosa attrae le donne? Anche se in realtà non esiste una corrispondenza lineare tra altezza del tono maschile ed attrazione, le caratteristiche del timbro possono influire maggiormente sulla percezione di maschio dominante. Gli scienziati sostengono che il timbro vocale abbia avuto un ruolo determinante nell’evoluzione del genere umano andando indietro nel tempo fino alle nostre origini. Per le scimmie il maschio dominante è quello che grida di più, ma da quando si è sviluppato il linguaggio tra gli esseri umani, il compagno ideale, più forte e capace di proteggere la prole e con cui costruire una famiglia è diventato quello con la voce più profonda.

Uno studio dell’università della California ha fatto un parallelo tra voci preferite dalle donne e tipiche espressioni di forza maschile. Ha diviso questi tipici comportamenti maschili in una scala di sette livelli che comprendevano strette di mano vigorose, circonferenza del torace e dei bicipiti e molto altro. Per evitare di cadere in stereotipi basati su particolari gruppi sociali, si sono scelti anche maschi di diverse provenienze, lingue e etnie. C’erano rappresentanti di tribù boliviane, pastori delle Ande, giovani e meno giovani europei, americani bianchi e neri a cui è stata fatta ripetere una stessa frase. Successivamente un campione di donne ha effettivamente collegato timbri bassi e scuri alle caratteristiche extra sonore.

Voce acuta e fatale

Cosa attrae i maschi? Viso, occhi, capelli, corpo, intelligenza e voce hanno un ruolo importante come strumento di seduzione femminile. Generalmente le donne hanno un tono di voce più acuto rispetto agli uomini in quanto le loro corde vocali sono più corte di circa un 30%. Cosa si nasconde oltre al dato anatomico? Uno studio ha scoperto che più la voce è acuta e più la donna risulta attrente agli occhi del maschio e anche in questo caso si tratta di uno strumento evolutivo perché durante l’ovulazione la voce femminile si fa ancora più acuta.

Registrando e confrontando la voce di 69 donne lontane dal ciclo ovulatorio e nel periodo fertile, gli studiosi hanno scoperto che la voce delle donne diventa ancora più acuta nei due giorni precedenti l’ovulazione, quando la fertilità è ai massimi livelli. Le femmine sono maggiormente affascinanti da un punto di vista vocale proprio nel momento ideale per la fecondazione. Ovviamente si sta parlando di fenomeni evolutivi avvenuti in milioni di anni. Oggi sedurre con la voce non è certo l’unica arma a disposizione delle donne e l’attrazione segue molte differenti regole non evolutive.

Sedurre con la voce è solo un metodo tra tanti altri comportamenti sociali introdotti nella società e utilizzati dagli essere umani e dalle donne in modo più o meno consapevole. Il cambiamento naturale dell’odore è affiancato dall’utilizzo di profumi, dal desiderio di vestirsi alla moda o di indossare gonne piuttosto che pantaloni. Eppure la voce è ancora importante. Sia che si tratti di maschi o femmine dal tono alto o basso, caldo e suadente o acuto e fatale, la voce rimane la prima arma di seduzione che ci ha donato la natura e che malgrado tutto, ancora oggi utilizziamo.