Supponiamo che siate convinti del vostro valore, ma in Italia le avete tentate tutte e dopo qualche magro risultato decidete di lasciare il bel paese e tentare fortuna in Inghilterra. Perchè X Factor entra nella vita di tutti i giorni.

La storia dell’ennesima fuga di cervelli tra laureati, ricercatori, ingegneri, scienziati, informatici, economisti? No, la storia di un cantante di Roma, Andrea Faustini, il fenomeno di X Factor Uk 2014. A vederlo così il ventenne romano di buone intenzioni sembra il classico bravo ragazzo ‘da oratorio’, e scusateci l’espressione che non vuole essere per nulla denigratoria o offensiva. Ma è un fatto, non rappresenta lo stereotipo del rocker conquistatore di folle. Eppure la sua voce ha conquistato l’Inghilterra, non l’Italia, dove dopo avere partecipato a ‘Ti lascio una canzone’ su Rai1 ed avere tentato l’ingresso a X Factor, è stato più volte scartato.

Non dimentichiamoci che anche il talento di Giuseppe Verdi all’inizio non era stato compreso, ma nell’X Factor versione inglese Andrea ha convinto una giuria con personaggi come Simon Cowell, Cheryl Cole, Louis Walsh e Mel B, insomma la crema della musica pop internazionale. Come c’è riuscito? Con una bella voce e un mix di dolce e ingenua semplicità che ai piani alti dello spettacolo fanno sempre piacere, oltre che intravedere sterminate praterie di pubblico da conquistare al grido di – beh, se ce l’ha fatta lui, posso farcela anch’io! Qualcosa del genere era successa con Susan Boyle, 47enne casalinga inglese definita dai media simpaticamente ‘bruttina stagionata’ prima di mollare le ciabatte e diventare famosa e straricca grazie ad un talent inglese che ne ha esaltato le doti canore. Anche nel caso di Andrea Faustini ci sono doti vocali decisamente non comuni nel panorama pop; rimane il fatto che un talento di questo tipo è dovuto emigrare all’estero per essere riconosciuto, con la certezza che quando rientrerà in Italia tutti saranno pronti ad incensarlo con proposte e contratti.