scultura

Scultura come espressione artistica propria dell’uomo a tutto tondo. Dal romanico, gotico, rinascimentale fino al periodo moderno e contemporaneo. Storia di un’evoluzione tecnologica e modelli d’ispirazione famosi nell’arte

Le origini della scultura sono antichissime. Sculture possono essere realizzate a partire dalla pietra o mettendo insieme materiali di varia natura. Possono essere di qualsiasi forma o dimensione, avere un carattere sacro o puramente estetico, essere statue nei monumenti delle città o essere di design moderno. Insomma dall’uomo di Neanderthal fino a Michelangelo di cose da scoprire ce ne sono tante.

Scolpire, modellare e assemblare come operazioni necessarie fondamentali nella pratica della scultura per creare un oggetto tridimensionale che voglia esprimere qualcosa, che sappia emozionare chi lo guarda. In marmo, pietra, legno, avorio, sono molti materiali utilizzati come diverse sono le tecniche sviluppate a partire dai tempi antichi fino ai tempi moderni dove la figura dello scultore è colui che crea il progetto mentre la realizzazione viene affidata ad artigiani capaci soltanto di eseguire l’opera secondo precise direttive. Un mondo a parte e che sta emergendo è anche quello realizzato con macchine a controllo numerico in grado di realizzare forme dal design unico.

Scultori importanti della storia

Fa anche bene sapere che alcuni dei più famosi e importanti scultore della storia siano state realizzate da italiani. Sia che si trattasse di bronzo, pietra, legno e terracotta, niente era impossibile nelle loro mani. Basti pensare al David in bronzo di Donatello (1386 – 1466), fiorentino e più grande scultore del primo rinascimento. Al David o alla pietà di Michelangelo (1475 – 1564), opere che insieme ai quadri lo hanno reso uno dei più importanti artisti del mondo.

Di Gian Lorenzo Bernini (1598 – 1680) è impossibile non ammirare la leggerezza con la quale ha scolpito nel marmo figure come quelle di Apollo e Daphne. Oppure arrivando più verso i nostri giorni pensiamo ai bronzi di Auguste Rodin (1840 – 1917) o al bacio di Constantin Brancusi (1876 – 1957). Ma tanti altri ce ne sono nella storia dell’arte greca e romana, fino ad arrivare ad oggi.

La musica nelle scultura di Canova

Il tema della musica nell’arte di Canova, scultore e pittore veneto che ha saputo far rivivere, tra fine Settecento e primi dell’Ottocento, l’arte classica della grecia antica. E’ il primo sculture davvero moderno, precursore di una concezione dinamica della forma nello spazio che avrà così tanto seguito nello sviluppo della scultura contemporanea.

Il motivo dinamico della grazia e leggerezza della danza insieme alla musica giocano un ruolo fondamentale nella poetica del Canova. Ciò balza all’occhio nella perfezione delle sculture come ad esempio le diverse versioni della Danzatrice, da quella con le mani sui fianchi, a quella col dito sul mento. Diversi i suoi capolavori sono tesi a catturare il movimento: la celebre Tersicore, la statua in movimento di Orfeo e la versione di Ebe, Dea greca dell’eterna giovinezza, rappresentata su una nuvola a sottolineare ancora una volta il motivo del movimento legato alla figura in volo.

D’altronde da documenti e notizie biografiche emerge che Canova, oltre a essere un grande appassionato di musica (assiduo frequentatore di teatri), era un amico del coreografo e ballerino Carlo Blasis, maestro di danza alla Scala di Milano. Interessante è scoprire come questa passione giochi un ruolo fondamentale nella poetica di Canova e di diversi artisti dell’Ottocento, prima fra tutti Francesco Hayez.

Storia scultura e artisti

Ecco dove trovare la storia della opere dei più famosi scultori artisti italiani e stranieri fino ad oggi con gallerie fotografiche e mostre

Enciclopedia Treccani Un’intera sezione dedicata alla definizione di scultura nel tempo a partire dai materiali e tecniche fino alla storia con spunti e informazioni da approfondire nei dettagli

Calga Si definisce portale della scultura ricco di risorse tematiche, collegamenti, forum, galleria ospiti, scultori del passato, tecniche e stili a confronto grazie a una galleria fotografica esemplificativa

Musma Museo della Scultura Contemporanea a Matera. Eventi, mostre in un ambientazione suggestiva dove è possibile dialogare con le opere esposte

Museo Canova Il museo dedicato al più grande scultore neoclassico Antonio Canova con tutte le iniziative, i servizi e la didattica per un approccio completo alla sua magnifica opera

Scultori emergenti Un sito per promuovere l’arte di scultori italiani emergenti che in questo modo hanno la possibilità di farsi conoscere ed eventualmente esporre

Settemuse Per indagare sui grandi maestri del passato come gli artisti emergenti nel campo della pittura e della scultura. Immagini e biografia sul personaggio scelto

Sculture di canzoni in 3d

Perfino la musica oggi acquista una terza dimensione e diventa scultura con le nuove stampanti in 3D. Il progetto HoloDecks – Augmented Sound Sculpture si rifà ad una sorta di ponte ad ologrammi di fantascientifica memoria dell’universo di Star Trek, per visualizzare le onde sonore che vengono in primo luogo trasformate in un oggetto in 3D con il computer e poi in una scultura.

Il video dimostrativo rende bene l’idea del progetto e la forma scelta dal designer per rappresentare la visualizzazione del suono simile ad un occhio. Se l’idea dei colori della musica non è certo nuova dato che ne parlava già Isaac Newton prima di artisti e scienziati come Schonberg e Kandinskij, la musica in 3D secondo l’artefice del progetto mette la musica sotto una luce diversa, al di là delle onde invisibili o di una semplice forma su uno schermo, per esplorare una nuova libertà della dimensione.