Scarpe da donna tra riviste e oggetti

Le scarpe donne devono essere comode belle ed eleganti. Sia che si tratti di una scarpa da ginnastica o di ballerine, anfibi, sandali intrecciati e ciabattine la moda insegue una nuova voglia di libertà e comodità senza condizioni

Scarpe donne comode belle o eleganti? E perchè non tutte le cose insieme? I modelli da ginnastica oramai dettano legge. Tacchi alti? Si utilizzano sempre meno, ma non possono mancare nelle occasioni veramente particolari. In ogni caso la donna sembra volersi allontanare da questo stereotipo ormai consolidato di tentazione per combattere la discriminazione di genere anche e soprattutto sul lavoro.

Le scarpe donne sembrano seguire la moda che vuole un tipo di abbigliamento sobrio, versatile e confortevole. Se proprio serve eleganza, meglio la versione con tacco largo che eleva di qualche centimetro per guadagnare in seduzione. E’ proprio questa la questione principale dibattuta dal mondo femminile. Il New York Times ne parla addirittura in termini di vera e propria protesta americana, sottolineando come una scarpa possa nascondere o sottolineare ancora pregiudizi in ambito lavorativo e in generale nella società.

Marchi di scarpe donne di moda come Danskos, Birkenstocks e Crocs si stanno già adeguando a questo nuovo vento basato sulla sobrietà, proponendo scarpe esteticamente accettabili in linea con la salute del piede e della postura. Mentre il mito delle sneaker non accenna a diminuire con variazioni sul tema del bianco che si arricchisce di nuovi motivi accattivanti.

Sneakers come abbinare

Nessuna regola, ognuno può sperimentare a piacimento come indossare le scarpe preferite. I modelli sono diversi: basico, sportivo, raffinato, alta moda e hight tech per qualsiasi occasione. L’importante che siano pulite e curate nei particolari. La calzetta diventa un accessorio da scegliere con cura. Pantaloni e gonne larghe sono l’ideale ma il bello di indossare un paio di scarpe da ginnastica è di poterle abbinare a qualsiasi tipo di abbigliamento.

Il risultato non cambia, le sneaker si portano in qualsiasi periodo dell’anno e per ogni occasione. Merito dell’alta moda che negli ultimi anni ha portato sulle passerelle scarpe da ginnastica firmate dai nomi più importanti del lusso. Gucci, Valentino Garavani, Prada e persino Chanel tra le grif più famose, si propongono in versioni originali con cifre che partono da 450 euro circa.

Bianche tradizionali ma anche colorate con inserti di tessuti vari complete di ciondoli e glitterate come reinterpretazioni di classici modelli da parte di stilisti famosi come Stella McCartney per Adidas e Missoni per Converse. E ancora colori insoliti dalle tonalità accese e forme futuristiche pronti a scommettere sul confort insieme ai marchi tradizionali di Converse, Vans, Adidas, Nike e Puma pronti a contendersi il primato tra tradizione e innovazione.

Pantofole per tutti

Ma a proposito di scarpe donne comode c’è chi punta sulle abitudini della gente e propone pantofole da indossare sempre e ovunque. In particolare sul posto di lavoro migliorano l’umore e aiutano a produrre di più. Secondo l’azienda britannica Shoegarden è possibile cambiare atteggiamento nell’attività lavorativa a favore di un approccio più rilassato e creativo. Come dire: dimenticate e l’aspetto estetico, ciò che conta è il comfort. Ma è proprio così?

Eleganti e sportive i grandi stilisti hanno creato modelli di classe con materiali e rifiniture di pregio adatti a chi non vuole rinunciare alla comodità anche fuori casa. Pantofole scamosciate, con inserti in pelliccia, per andare in montagna, pantofole che sembrano scarpe sono i trend del momento. La somiglianza è con un paio di mocassino quelli classici, che per altro vengono riproposti nell’alta moda sempre assecondando la filosofia della comodità unita alla qualità e all’eleganza. A cambiare sono i materiali utilizzati: suole flessibili, leggerezza, plantari traspiranti e anatomici fanno la differenza.

L’insolito e sicuramente non convenzionali muove la maison Balenciaga che propone scarpe donne con le dita separate e per Crocs crea la versione dello stilista Demna Gvasalia come nuovo modello pronto a sfilare sulle passerelle. Si parla di innovazione, di scarpe che vogliono sfidare l’idea di brutto, fare discutere ed essere ricordate per questo. Un dato è certo, sempre più donne sul lavoro adottano scarpe basse o scarpe da ginnastica onnipresenti nel guardaroba femminile.