scambio casa vacanze divano

Voglia di vacanza, pochi soldi, ma tanta intraprendenza? Basta dare un occhio su internet ai siti di scambio casa vacanze. Una soluzione vincente per chi vuole viaggiare e visitare le città del mondo gratis: per i più giovani può bastare anche un divano da condividere

La crisi obbliga tutti a stringere la cinghia: solo un terzo degli italiani parte per le vacanze estive. Eppure oggi possono bastare pochi soldi per organizzare una vacanza da sogno dall’altra parte del mondo. Come fare? Con lo scambio casa vacanze. Basta mettere a disposizione la propria casa o appartamento per un certo periodo e scambiare l’ospitalità con quella di un sconosciuto che abita in una località di nostro interesse.

Un’invito che sembra rivolto principalmente ai giovani ma che in realtà sta avendo successo anche e soprattutto tra le famiglie. Con lo scambio casa si possono condividere appartamenti, ville, seconde case e ogni tipologia di tetto. L’importante è avere spirito di iniziativa, flessibilità e tanta voglia di scoprire persone culture, persone e modi di vivere diversi.

Il primo passo da seguire per provare questa nuova modalità di condivisione è entrare in contatto con altri proprietari di appartamenti italiani o stranieri iscrivendosi a uno dei servizi di scambio casa vacanze. Di solito l’iscrizione ad uno di questi portali è a pagamento. Il costo annuale di un centinaio di euro consente di affidarsi a esperti, che oltre ad occuparsi di tutte le pratiche necessarie, garantiscono l’affidibilità dell’ospite con un margine di sicurezza necessario per dormire sonni tranquilli.

Scambio casa vacanze in Italia

Certo in Italia sull’argomento casa esiste un muro di diffidenza e incertezza duro da scalfire. Difficilmente gli italiani amano condividere con qualcuno il loro nido. Su questi siti però si possono leggere numerose testimonianze dirette e tante esperienze positive raccontate da tutti su internet stanno facendo il miracolo di convincere molti proprietari ad offrire in condivisione le loro case per vacanze, studio o lavoro.

Se non tra sconosciuti, sicuramente lo scambio casa vacanze in Italia è sempre più diffuso tra parenti e amici presso cui cercare ospitalità, anche per una breve fuga dalla città di 3 o 4 giorni. Tra le formule innovative di condivisione, sperimentate soprattutto tra i giovani, c’è anche il couch surfing. In questo caso si mette addirittura a disposizione un divano in affitto. Fare amicizia ed incontrare nuove persone è la priorità. In conto c’è da metter un pò di spirito di adattamento che alle volte non guasta, mentre per la sicurezza e l’affidabilità ci si basa sulle esperienze degli altri utenti.