vendita libri online

Novità editoriali, scrittori, personaggi e tanta cultura da assaporare tra gli stand degli innumerevoli espositori del Salone del Libro di Torino mentre la crisi frena ancora il mercato dell’editoria.

Anche quest’anno sta per concludersi il Salone del Libro in gran spolvero tra appuntamenti ed eventi culturali, incontri, dibattiti con ospiti internazionali che hanno coinvolto Torino e dintorni trasformandolo in uno degli eventi culturali più importanti nel nostro Paese. Digitalizzare è la parola d’ordine nella sezione Book to the future dove si assiste all’entrata in scena del grande produttore canadese di ereader Kobo che vanta circa 2,5 milioni di titoli di ebook sul mercato mentre si sperimenta il Social books, la lettura condivisa in cui ognuno può dire la sua.

D’altronde nel pieno di una crisi che si nota anche all’uscita del Salone – sono poche le borse di visitatori pieni di libri – e che quest’anno ha fatto perdere all’editoria italiana un ulteriore 15%, quello dell’editoria digitale si impone come una strada obbligata per chi vuole sopravvivere. Mentre in America e Inghilterra le vendite di ebook hanno superato quelle di libri fisici, il mercato digitale in Italia, pur in crescita del 300% nel primo quadrimestre di quest’anno, rappresenta ancora meno del 3% sul totale. Gli unici a salvarsi nel mercato dell’editoria sono i libri per bambini da 0 a 5 anni: genitori e nonni probabilmente rinunciano a leggere pur di regalare un momento di felicità ai propri figli e nipoti.