risparmio

Preoccupati sul futuro economico gli italiani puntano al risparmio in famiglia tagliando le spese. Riducendo i consumi domestici si arriva a fine mese, ma chi riesce a risparmiare in quale investimento mette i propri soldi?

Il tema del risparmio è molto sentito dalla maggioranza degli italiani. Quando non si tratti addirittura di estrema povertà, la crisi economica che ha investito le famiglie negli ultimi anni suggerisce una gestione economica oculata e una riduzione dei consumi domestici. In che misura e quale settore risulta più penalizzato?

La propensione al risparmio, dove non fosse dovuta a motivi indotti dalla crisi, sarebbe anche un fatto positivo o magari una scelta consapevole verso nuovi stili di vita. In realtà secondo un sondaggio realizzato da Acri in collaborazione con Ipsos su un campione rappresentativo della popolazione, ciò che hanno capito l’83% di Italiani è che la crisi attuale è molto grave e che ci vorranno molti anni per uscirne. Per fortuna la quota degli insoddisfatti della propria situazione economica è in lenta diminuizione e riguarda il 46% degli intervistati che evidentemente fanno fatica ad arrivare a fine mese o che non possono togliersi qualche sfizio.

Risparmio quotidiano

Il 16% è stato colpito direttamente in modo grave dalla crisi, ha perso il posto di lavoro, non viene pagato o ha peggiorato le condizioni di lavoro in termini di guadagno e orari. Da qui una serie di comportamenti volti a salvaguardare il proprio tenore di vita specialmente riguardo al futuro più che al presente. Si tagliano le spese sul tempo libero tra cui bar e ristoranti, cinema e teatro, viaggi.

Si spende meno in abbigliamento e cura della persona, lettura e elettronica. Ma se per il 42% di italiani diventa difficile o impossibile mantenere le stesse capacità di risparmio, spesa o investimento, un 6% dice che la situazione economica è migliorata, un 35% ha mantenuto il proprio tenore di vita e il 12% non fa nessuna rinuncia.

Risparmio e investimento

Risparmiare è possibile per il 37% degli italiani e anzi necessario per fronteggiare gli imprevisti. Gli investimenti riguardano maggiormente l’acquisto di case, depositi, obbligazioni bancarie e fondi comuni, mentre la borsa e altri strumenti speculativi sono appannaggio della minoranza della popolazione. Malgrado tutto il 54% si dice abbastanza soddisfatto dei propri investimenti.

Risparmio gestito cos’è? Solo il 40% legge portali e riviste di informazione finanziaria ed infatti la maggioranza non si sente abbastanza preparata in materia. Il 66% non si sente abbastanza tutelato pur affidandosi a consigli di familiari, amici o consulenti. Alla fine scelgono la liquidità e i conti deposito svincolabili in modo semplice 2 italiani su 3 proprio per mancanza di fiducia.

Perchè il risparmio è importante

Disporre di entrate mensili sufficienti è ovviamente la condizione necessaria perchè le persone possano risparmiare soldi e pensare al loro futuro. Molte sono convinte che ciò sia un bene per la famiglia e la società. Ma indipendentemente dalla crisi economica, in realtà perchè è così importante accantonare denaro ogni mese tanto che i bambini dovrebbero studiare le regole dell’economia a scuola? Ecco alcuni buoni motivi.

  • Far fronte ad imprevisti. Pensare solo al presente in una società complicata come la nostra potrebbe essere rischioso. Si può perdere il lavoro, dovere affrontare spese extra per la salute della famiglia, o perdite in borsa.
  • Acquistare casa Cosa di più importante nella vita di un uomo che avere un nido sicuro dove costruire il futuro? Anche se volete fare un mutuo avrete bisogno di versare un acconto sostanzioso.
  • Pensione. Anche se siete tra i fortunati ad avere una pensione, quei soldi quando smetterete di lavorare potrebbe non bastare per farvi mantenere lo stile di vita attuale.
  • Vacanze e viaggi danno molto di più che non buttare soldi per cose inutili. Risparmiare può consentire di provare emozioni molto più forti in giro per il mondo.
  • Auto nuova costa molti soldi ma può servire per gli spostamenti quotidiani, per portare i figli a scuola o avere una vita sociale appagante. Esistono molti mezzi alternativi ma potrebbe essere il caso di acquistarne una in contanti.
  • Cultura e istruzione sono le cose più importanti e capaci di donare felicità a lungo termine. Ma anche se andare ai concerti, visitare musei o acquistare libri non costa poi tanto, sono sempre spese extra che bisogna essere in grado di affrontare