Appuntamento con lo sfrontato designer israeliano Ron Arad alle prese con un lavoro di ricerca e sperimentazione sull’acciaio, in particolare sulle macchine che vengono schiacciate per diventare complemento d’arredo.

Direttamente dalla fiera Art Basel di Miami sbarcano al Lingotto di Torino le opere pressate dell’artista, designer, architetto di fama internazionale Ron Arad esposte in una mostra dal titolo “In Reverse” alla Pinacoteca Agnelli dal 20 dicembre. Sono le mitiche 500 le vere protagoniste della scena sottoposte a esperimenti di compressione prima di fare bella mostra sulle pareti bianche e pulite della Pinacoteca, un divertente gioco di scambio di significato che Ron Arad coglie e fa suo fino in fondo.

Ma non è tutto, ai veicoli d’acciaio colorati schiacciati si contrappone uno stampo di legno utilizzato per sagomare e adattare i pannelli metallici della 500 proveniente dall’Archivio e Museo Fiat che poi il designer ricrea secondo la sua concezione, con barre di acciaio inox su un’armatura metallica, sempre con la forma di una Fiat 500. E poi cosa dire della simulazione digitale dell’intero processo di schiacciamento e della scultura ricavata da un fotogramma di un film realizzato con una tecnica di stampa in 3D?