La crisi? Non per tutti. Mentre sempre più persone arrancano per arrivare a fine mese, c’è chi nel mondo è sempre più ricco: si tratta del 0.004% della popolazione mondiale che detiene il 13% della ricchezza complessiva. Ma non solo, gli ultra miliardari sono in aumento di un 6%.

Disparità sempre maggiori Se l’idea di questi Paperoni che se la spassano beatamente già vi sta già rovinando la giornata, non dovete preoccuparvi: a parte il fatto che come noto essere ricchi non significa essere felici, probabilmente il fastidio non è nemmeno dovuto all’invidia. Se c’è qualcosa di sbagliato è il concetto di sviluppo di un mondo sempre più diviso tra ricchi e poveri, con l’1% della popolazione della terra che guadagna come gli ultimi 4 miliardi e 275 milioni.

Lo studio sulla ricchezza Un discorso che trova l’ennesima conferma nell’Ultra Wealth Report condotto da Wealth-X e UBS: in tutto il mondo vi è una tendenza a un aumento della ricchezza tra i ricchi, anche in Africa, America Latina e Asia. Gli Stati Uniti sono al primo posto quanto a numero di miliardari seguito dalla Germania, mentre le città con più ricchi sono New York e Londra.

Come spendoni i soldi Nel mondo ci sono quindi 211.275 persone con oltre 30 milioni di dollari di patrimonio. 183.810 uomini e 27.465 donne con una media di 59 anni e 57, che complessivamente raccolgono 30.000 miliardi di dollari. Come spendono i loro soldi? 40 miliardi di dollari in auto, 23 miliardi in aerei privati, 22 miliardi in yacht e 8 miliardi in vino e bevande alcoliche – ve lo dicevamo che essere ricchi non rende felici – senza considerare, viaggi, beni ecc. per un totale di circa 1,1 milioni spesi ogni anno ogni anno.

Perchè sono ricchi? Inutile negare che ci sia chi ha parzialmente o completamente ereditato la sua ricchezza. Lo studio mostra che 17% dei miliardari ha ereditato completamente le proprie fortune contro un 68% che si è fatto da solo con differenza notevoli tra uomo e donna dove la percentuale di eredi è del 13% tra gli uomini contro il 48% delle donne ultra ricche.