I fader sono i cursori che normalmente vengono utilizzati dai tecnici al mixer durante i concerti, o in sala di incisione, per regolare il livello dei suoni degli strumenti. In pratica sono dei potenziometri lineari che possono cambiare il volume o altre caratteristiche del suono. Fader e manopole erano anche presenti in qualsiasi stereo o apparecchio analogico per fare o ascoltare musica. Certo ora con la musica digitale molto è cambiato e spesso basta strisciare il dito su un tablet, se non su uno smartphone. Questa tendenza, che mira ad eliminare le interfacce fisiche, è ben rappresentata da questo video in un interessante progetto presentato al Music Tech Fest di Londra. Si chiama SketchSynth e consiste nel trasferire su un foglio di carta manopole e fader per regolare i parametri musicali. In pratica basta disegnarli e SketchSynth per mezzo di una telecamera punta il disegno e calcola la regolazione dei parametri. Il foglio di carta può così diventare una vera interfaccia musicale.