“Rap” di Paola Zucar è un libro per chiunque sia interessato all’hip hop italiano e alla sua evoluzione. Combina storia, critica e passione, offrendo ai lettori un quadro completo e affascinante di una delle culture musicali più dinamiche e influenti del nostro tempo

“Rap” di Paola Zucar, edito da Baldini e Castoldi, è un libro del 2017 che si propone di esplorare e raccontare l’universo del rap italiano, un genere musicale che negli ultimi decenni ha visto una crescita esponenziale non solo in termini di popolarità, ma anche di complessità e profondità artistica. Il libro si presenta come un viaggio appassionato e dettagliato nel cuore pulsante di questa cultura, offrendo ai lettori uno sguardo approfondito su una scena spesso fraintesa o sottovalutata.

Paola Zucar, con la sua lunga esperienza nel settore musicale e la sua passione per il rap, riesce a tessere un racconto che va oltre la semplice cronaca. L’autrice ci porta a contatto diretto con i protagonisti della scena hip hop italiana, raccontando le loro storie, le loro lotte e i loro successi. Il libro è suddiviso in capitoli che trattano temi specifici, come l’evoluzione del linguaggio, le influenze culturali, e il rapporto con i media e l’industria discografica.

Dalle prime incursioni negli anni ’80, quando il genere era ancora un fenomeno di nicchia, fino all’esplosione di popolarità negli anni ’90 e 2000, l’autrice traccia una linea temporale dettagliata e appassionante. Vengono citati i pionieri del movimento, come Jovanotti e Articolo 31, e si arriva fino ai grandi nomi della scena contemporanea, come Fabri Fibra, Marracash e Salmo. Ogni artista viene presentato non solo attraverso la sua musica, ma anche attraverso le sue esperienze personali e il suo contributo alla crescita del rap italiano.

Zucar non si limita a descrivere i fatti, ma offre anche una riflessione critica sulle dinamiche interne al mondo musicale. Analizza come i rapper italiani abbiano saputo adattare l’hip hop nato nei quartieri afroamericani degli Stati Uniti alla realtà italiana, facendo emergere tematiche locali e sociali che fanno capire ai lettori come il rap sia diventato uno strumento di espressione potente per molte generazioni di giovani italiani.

Un altro elemento che rende il libro interessante è la sua capacità di esplorare le contraddizioni e le sfide del mondo del rap. Zucar non evita di affrontare argomenti difficili, come il sessismo, la violenza e le controversie legate alla criminalità. Tuttavia, lo fa con uno sguardo equilibrato, riconoscendo sia i problemi sia i progressi fatti dalla comunità hip hop nel corso del tempo.


IN LIBRERIA

Titolo: Rap. una storia italiana
Autore: Paola Zukar
Editore: Baldini


Articolo precedenteDaniel Barenboim: la musica è un tutto
Articolo successivoLa cultura musicale degli italiani
Autore: Fulvio Binetti
Fulvio Binetti è un editore online, fondatore di Bintmusic.it, musicista, produttore e esperto di comunicazione digitale. Da oltre tre decenni collabora con le principali realtà del campo audiovisivo, discografico ed editoriale, dove si è distinto nella produzione di canzoni e colonne sonore per tv, radio, moda, web ed eventi. In qualità di blogger, condivide approfondimenti su musica, cultura e lifestyle. Per saperne di più leggi la biografia o segui i suoi profili social.