semi quinoa

Cresce l’affezione alla pianta della quinoa ricca di proprietà nutritive e priva di glutine, tanto che si può trovare in diverse forme dai fiocchi alla farina, anche nei supermercati generalisti dove tra poco sarà distribuito anche il latte vegetale ricavato dai piccoli chicchi rotondi.

Complice la diffusione di allergie e intolleranze, le piante lontane e difficilmente coltivabili fuori dal loro habitat, come la quinoa, sono state rivalutate e riscoperte nel mercato sempre più sensibile al benessere naturale. Si trova in tutti i supermercati sotto forma di fiocchi, farina e nella veste tradizionale di chicchi mentre è attesa come latte vegetale.

Originaria della Bolivia e del Perù, la quinoa appartiene alla famiglia degli spinaci e barbabietole, non è un cereale ma contiene una buona percentuale amido e proteine custodita nei piccoli semi o frutti simili al miglio impiegati per la preparazione di gustose ricette che ben si adattano ai bisogni di un tipo di alimentazione moderna energetica che non appesantisce l’organismo. Giusto per avere un’idea dell’apporto calorico, si può dire che ogni 100 grammi di quinoa corrispondono circa 350 calorie.

Facile e veloce da cucinare, la quinoa è ideale per la dieta dei celiaci e per chi cerca una valida alternativa sia ai classici cereali come il riso e la pasta e sia ad alimenti come carne e latte senza dimenticare che svolge un’azione emolliente sullo stomaco riducendo l’acidità gastrica e i molti disturbi legati allo stomaco. E non solo, risulta provvista di magnesio che previene le malattie cardiovascolari, vitamina E come antiossidante e di due importanti aminoacidi: la metionina che aiuta a metabolizzare dell’insulina e la lisina che favorisce la crescita delle cellule cerebrali.

Insomma un alimento quasi completo, che stuzzica la fantasia culinaria, la sensibilità di chi è attento a una sana alimentazione e la volontà di espandere la sua coltivazione anche al di fuori dell’America centrale. Ad oggi infatti la quinoa viene prodotta in oltre 70 paesi, zone con temperature basse e scarsa umidità. In Europa troviamo la Francia, Inghilterra, Francia e Danimarca e in piccola percentuale anche l’Italia.