Profumi naturali

Profumi naturali ecologici di nicchia con essenze esclusive per un mercato del lusso o aperto a tutti? Dai prezzi stellari di ingredienti preziosi e rari alle essenze sostenibili, il nuovo trend dei maestri profumieri del biologico

I profumi naturali di nicchia o biologici spopolano sia nei negozi del lusso che al supermercato. L’alta moda insiste sull’esclusività degli ingredienti e sul prezzo, per gli altri si aggiunge la sostenibilità. Le grandi aziende sfornano prodotti che non inquinano l’ambiente portando avanti campagne di sensibilizzazione in tutto il mondo.

I profumi naturali di lusso non badano a spese e vengono preparati a regola d’arte, con un marketing attento a tutti gli aspetti: dal ritorno all’origine, alla scelta degli ingredienti fino al packaging finale. Le case profumiere di lusso attente all’ecologia lavorano con materiali pregiati a zero impatto. In questa esasperata ricerca dell’eccellenza esclusiva dei profumi di lusso ecologici, nella preparazione si miscelano essenze e fragranze estratte da piante che spesso provengono dagli angoli più sperduti della terra. Resine, noci ed essenze floreali sono tra le più utilizzate. Nelle mani dei maestri profumieri diventano pozioni magiche per creare esclusivi oli aromatici venduti a caro prezzo.

D’altronde il profumo è da sempre uno dei più importanti elementi di seduzione legato alla bellezza. Donne e uomini non rinunciano al fascino di indossare una fragranza che più li rappresenta, almeno in quel momento. Un fatto di identità sottolineato da un tocco misterioso ed esotico di chi ama uno stile di vita green e sostenibile.

Essenze profumi naturali

Nei profumi naturali la ricerca è alla base di tutto. Nel settore del lusso o dei prodotti di nicchia è ancora più impegnativa, anche da un punto di vista economico, dato che non ci si vuole accontentare. Ingredienti preziosi e rari si raccolgono nei quattro angoli della terra. Alla fine gli investimenti delle aziende in questo settore fanno levitare i prezzi di vendita alle stelle. In un’epoca industriale dove tutto si può creare in laboratorio, la sfida è produrre essenze con gli stessi ingredienti naturali usati per centinaia o migliaia di anni.

I fiori sono gli ingredienti fondamentale anche nei profumi naturali. Rose, iris, arancio, magnolia, calendule, orchidee, gelsomini: è da millenni che le loro fragranze vengono utilizzate. Ma servono 4000 kg di petali raccolti a mano per produrre un solo chilogrammo di essenza di rosa. Nelle regioni himalayane le radici degli iris selvatici puliti e pelati a mano, dopo essere essiccate sono conservate con cura fino a 5 anni perchè emanino un profumo morbido e terroso.

L’essenza di vaniglia si ricava dalle orchidee con processi lunghi e laboriosi in cui i baccelli devono essere impollinati a mano. Solo successivamente vengono raccolti e lasciati seccare al sole per diversi mesi e girati affichè sviluppino il profumo migliore. Gli ingredienti naturali di alta qualità hanno un costo elevatissimo. L’estratto di iris viene venduto più che a peso d’oro malgrado i lavoratori vivano in alcune zone più povere del mondo. Questo pone seri problemi sulla sostenibilità della loro produzione.

Profumi naturali sostenibili

Le grandi aziende che producono profumi naturali sono quindi impegnate anche a rispettare le regole da questo punto di vista, controllando le dinamiche nei paesi d’origine. L’olio di oud sostenibile, una resina particolare proveniente dall’Asia, compare per esempio nel profumo di Fragrance Du Bois. C’è chi come Casa Fueguia 1833 si preoccupa della biodiversità dell’Argentina proponendo fragranze che rispecchiano il patrimonio naturalistico del Sudamerica.

Tra i profumi naturali sostenibili c’è il francese Kiliam Hennessy ideatore del marchio omonimo by Kiliam impegnato con profumi ricaricabili e packaging ecologici disegnati da artisti. A favore del lusso alternativo si schiera Thierry Mugler, famoso in tutto il mondo per i marchi Angel e Alien. Sponsorizza una vera e propria campagna di sensibilizzazione all’ecologia. Ai progetti di agroforestazione unisce la scelta di flaconi da reciclo, l’utilizzo della mano d’opera locale e trasporti limitati.

Profumi naturali biologici

I prezzi dei profumi naturali? Non è importante. Basta sapere che il primato per il profumo più costoso è di Clive Christian all’opera con le migliori essenze naturali custodite come tesori in confezioni lussuose. Si tratta di edizioni limitate per profumi unici e indimenticabili, anche nel prezzo. 30 grammi arrivano a costare la cifra folle di 2355 dollari. Improponibili alla gente comune che deve accontentarsi delle edizioni più commerciali che hanno prezzi sui 300 dollari a bottiglietta. Naturalmente nel prezzo è compresa anche la sostenibilità che ha un prezzo e diventa una ulteriore nota esclusiva per il top del mercato.

Per chi non può permettersi una spesa così alta rimane l’alternativa dei profumi naturali certificati biologici dei marchi più famosi tra il grande pubblico. L’Occitane en Provence utilizza ad esemipo solo essenze di ingredienti ecologici e i prezzi sono accessibili su tutta la linea di profumo. Anche Aveda, leader nel settore della cura dei capelli al naturale, propone mix di oli essenziali specifici capaci di rilassare, purificare, rinvigorire, riequilibrare e rinfrescare il corpo.

Prezzo a parte, anche nel caso dei profumi naturali sostenibili o ecologici non resta che costruire un proprio vocabolario personale di essenze. Ecco perchè prima dell’acquisto è sempre bene valutare il proprio budget e poi sperimentare. L’unico modo per scoprire veramente ciò che funziona su di sè.