prezzi carburanti stazione servizio

In attesa che i prezzi dei carburanti scendano un pò per alleggerire le tasche degli italiani, cambiano nel frattempo le regole per l’esposizione dei cartelli con il prezzo di benzina, gpl e gasolio nei distributori.

Siete con l’auto quasi in riserva cercate il distributore con i prezzi migliori? Fino ad oggi una selva di cartelli spesso illeggibili o fatti apposta per confondere non aiutava certo l’automobilista a districarsi tra i prezzi dei carburanti. Da oggi si cambia tutto, o quasi.

Una nuova norma infatti prevede che il prezzo di gasolio, benzina, Gpl, metano sia esposto dall’altro verso il basso, con caratteri non inferiori ai 12 cm e inoltre con le prime due cifre in euro per litro messe in maggior risalto rispetto ai decimali. Sconti ed altre indicazioni non potranno comparire per non confondere il guidatore, mentre la differenza tra il prezzo servito o non servito dovrà essere messo in bella evidenza. Insomma niente di speciale, delle regole dettate dal buon senso ma che evidentemente in Italia serve una legge per fare rispettare. Tutto bene quindi? Mica tanto, i gestori degli impianti avranno tempo un anno per mettersi in regola. Sperando che nel frattempo non cambi la regola…