bossa nova chitarra

Gianmaria Testa, Ardecore, Andrea Parodi/Elena Ledda, Têtes de Bois sono i vincitori delle Targhe Tenco 2007, gli storici riconoscimenti assegnati ai migliori album italiani di canzone d’autore della scorsa stagione. I quattro vincitori saranno premiati nel corso della 32a edizione del Premio Tenco che si terrà al Teatro Ariston di Sanremo dall’8 al 10 novembre.

Quattro le targhe assegnate da una giuria specializzata formata da oltre cento giornalisti: “miglior disco”, “album in dialetto”, “opere prime”, “interpreti”. Da notare come i riconoscimenti anche quest’anno abbiano coinvolto perlopiù etichette indipendenti, probabilmente più attente nel saper cogliere le nuove e più promettenti realtà musicali del paese. Vediamo quali.

Il Premio Tenco 2007 per il miglior disco è andato a Gianmaria Testa con “Da questa parte del mare”, un concept album dedicato al tema dell’emigrazione che ha avuto la meglio sugli altri finalisti: Morgan con “Da A ad A”; Franco Battiato con “Il vuoto”; Simone Cristicchi con “Dall’altra parte del cancello”; Patrizia Laquidara con “Funambola”, Daniele Silvestri con “Il latitante”.

La Targa nella sezione “album in dialetto” è stata vinta da Andrea Parodi e Elena Ledda con “Rosa resolza”. Un premio che è anche un omaggio ad Andrea Parodi, musicista scomparso lo scorso anno, conosciuto al grande pubblico come particolarissima voce dei Tazenda. Alla categoria partecipavano anche Teresa De Sio con “Sacco e fuoco”; Enzo Gragnaniello (“L’erba cattiva”), i Lou Dalfin (“I Virasolelhs”) e i Sancto Ianne (“Mo’ siente”).

Un premio che si è mostrato attento al mondo musicale “alternativo” italiano, quello della categoria “opere prime”, è andato ai romani Ardecore (“Chimera”) che hanno preceduto Gerardo Balestrieri (“I nasi buffi e la scrittura musicale”) e Giua (“Giua”). Tra i finalisti anche Germano Bonaveri con “Magnifico”, Pilar con “Femminile singolare” e Peppe Voltarelli con “Distratto ma però”.

Infine, il premio “interpreti” andato ai Têtes de Bois con “Avanti Pop” che hanno preceduto di una manciata di voti gli Avion Travel con “Danson metropoli”. Nella categoria anche Ginevra Di Marco con “Stazioni lunari prende terra a Puerto Libre”, Mauro Ermanno Giovanardi con “Cuore a nudo”, Alessio Lega e Mokacyclope con “Sotto il pavé la spiaggia”, Petra Magoni & Ferruccio Spinetti con “Quam dilecta”.